Le donne positive al Covid-19 possono allattare al seno?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 14/03/2022 Aggiornato il 14/03/2022

Allattamento al seno: se la mamma ha il Covid-19 può continuare a offrire il suo latte al bebè. Deve solo indossare la mascherina a protezione del piccolo. Ecco come le donne positive al Covid-19 possono allattare al seno

Le donne positive al Covid-19 possono allattare al seno?

Quando si parla di Covid-19 e maternità ci sono ancora molti dubbi. Sia le donne in dolce in attesa sia le neomamme temono per la propria salute e la salute dei loro bambini. Una delle domande più comuni riguarda l’allattamento al seno: se la mamma è positiva può comunque allattare il proprio bebè? Sembra proprio di sì. L’ultima conferma arriva da uno studio condotto da un team di ricercatori americani, coordinato dall’University of California di Los Angeles e pubblicato sulla rivista Pediatric Research. Ecco perché le donne positive al Covid-19 possono allattare al seno.

Come si diffonde il Covid-19?

Lo studio ha coinvolto 110 donne: di queste 65 avevano ricevuto una diagnosi di Covid-19, 36 presentavano sintomi sospetti ma non si erano sottoposte ad alcun tampone e 9 erano risultate negative pur essendo sintomatiche. I ricercatori hanno analizzato i campioni di latte materno donato dalle partecipanti. Lo scopo era capire se il latte contenesse o meno tracce del virus Sars-Cov2.

Una prima analisi ha rivelato che solo sette campioni di latte (il 6%) contenevano tracce di RNA del virus. I ricercatori hanno condotto poi una seconda indagine più approfondita, dalla quale è emerso che in nessuno di questi campioni è stata accertata la presenza di sgRNA (subgenomic RNA), porzioni di RNA virale prodotte quando il virus si moltiplica. Secondo gli autori, questo significa che anche qualora il virus passasse nel latte materno non sarebbe comunque in grado di infettare. E, in effetti, nessuno dei sette bambini allattati con latte positivo si era ammalato. 

Le donne positive al Covid-19 possono allattare?

Questo non è il primo studio che conferma che allattare al seno anche se si è positive è sicuro e non espone a rischi di contagio il bebè. “Il latte materno è una preziosa fonte di nutrimento per i bambini. Nel nostro studio, non abbiamo trovato prove che il latte materno di madri infette da Covid-19 contenesse materiale genetico infettivo e nessuna evidenza clinica è stata trovata per suggerire che i bambini siano stati infettati, il che suggerisce che non è probabile che l’allattamento al seno rappresenti un pericolo” hanno spiegato gli autori.

 

 

 

 
 
 

In sintesi

Le donne in gravidanza con Covid-19 possono trasmettere il virus al feto o al neonato?

La trasmissione è possibile, tuttavia sembra sia un evento raro.

Le donne positive al nuovo coronavirus possono allattare al seno il proprio bambino?

Il rischio di contagio è legato soprattutto al contatto ravvicinato con la madre. Per questo, gli esperti suggeriscono alle donne positive al Covid-19 di indossare la mascherina quando allattano al seno e accudiscono il proprio bebè, così da proteggerlo da eventuali contagi.

 

Fonti / Bibliografia

  • No infectious SARS-CoV-2 in breast milk from a cohort of 110 lactating women | Pediatric ResearchGenomic RNA of severe acute respiratory syndrome-associated coronavirus type 2 (SARS-CoV-2) has been detected in the breast milk of lactating women, but its pathological significance has remained uncertain due to the small size of prior studies. Breast milk from 110 lactating women was analyzed by reverse transcription-polymerase chain reaction (285 samples) and viral culture (160 samples). Those containing SARS-CoV-2 viral RNA (vRNA) were examined for the presence of subgenomic RNA (sgRNA), a putative marker of infectivity. Sixty-five women had a positive SARS-CoV-2 diagnostic test, 9 had symptoms but negative diagnostic tests, and 36 symptomatic women were not tested. SARS-CoV-2 vRNA was detected in the milk of 7 (6%) women with either a confirmed infection or symptomatic illness, including 6 of 65 (9%) women with a positive SARS-CoV-2 diagnostic test. Infectious virus was not detected in any culture and none had detectable sgRNA. In control experiments, infectious SARS-CoV-2 could b...
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti