Verdure: abitua il piccolo con le poppate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/09/2017 Aggiornato il 20/09/2017

Il gusto del bebè si affina già durante l’allattamento al seno e se la mamma mangia le verdure, influenzando il sapore del latte, sarà più facile farle mangiare anche al bimbo

Verdure: abitua il piccolo con le poppate

Bambini e verdure non sempre vanno d’accordo. Seppur ricche di fibre e di vitamine, infatti, non sempre piacciono ai bambini. Una ricerca del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia ha, però, dimostrato che se la mamma mangia verdure in gravidanza, il bimbo le apprezzerà fin dallo svezzamento, in quanto influenzano il sapore del liquido amniotico, dando così la possibilità al bimbo di “assaggiarle” già nel pancione.

Lo studio su 100 mamme

Nello studio americano sono state monitorate 97 mamme che allattavano al seno, divise in cinque gruppi differenti. Per un mese tre gruppi hanno integrato nella dieta mezzo bicchiere di centrifuga di verdure, tra cui carota, sedano, barbabietola. Un gruppo ha iniziato la sperimentazione a due settimane di vita del neonato, un altro gruppo dopo altre due settimane e il terzo gruppo a più di due mesi dalla nascita. Degli altri due restanti gruppi, uno ha bevuto la centrifuga per tre mesi quando i bambini avevano già due settimane di vita, mentre l’altro gruppo, quello cosiddetto “di controllo”, non ha bevuto alcuna centrifuga.

Risultati incoraggianti

Una volta giunto il momento di introdurre cibi solidi nella dieta del bambino, gli studiosi hanno osservato l’indice di gradimento delle verdure. È così risultato che i bambini che avevano apprezzato i cereali aromatizzati alla carota erano proprio quelli che stati allattati dalle mamme che avevano bevuto la centrifuga. Solo l’8% del campione non ha apprezzato le carote.

 

 

Da sapere

Le verdure sono un’importante fonte di vitamine, sali minerali e fibre. Grazie al loro alto contenuto di acqua prevengono la disidratazione.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti