Irritazioni e freddo, come difendere la pelle dei più piccoli

Miriam Cesta
A cura di Miriam Cesta
Pubblicato il 29/01/2019 Aggiornato il 31/01/2019

Le raccomandazioni degli esperti per avere cura della pelle dei più piccoli contro irritazioni e freddo, che soprattutto in questi giorni rischia maggiormente di provocare secchezza, pruriti e rossori

Irritazioni e freddo, come difendere la pelle dei più piccoli

Il freddo pungente di questi giorni mette a dura prova la pelle. Particolarmente quella del bebè, ancora priva delle difese naturali. Per proteggerla, sì alle creme idratanti e al cotone a contatto con la pelle contro irritazioni e freddo, no al sudore. E via libera al bagnetto. I consigli sono di May El Hachem, responsabile di Dermatologia dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, che invita a fare attenzione soprattutto ai bimbi piccoli e ai neonati, la cui cute risulta essere particolarmente delicata.

Creme idratanti

Particolare attenzione contro irritazioni e freddo deve essere prestata soprattutto a viso e mani di tutti i bambini poiché, come spiega El Hachem, “la pelle dei bambini è molto delicata, e il freddo la rende più secca del solito. È bene dunque idratarla almeno una volta al giorno”. Se poi il bambino ha la pelle costituzionalmente secca, è bene idratarla anche tre volte al giorno, spiega l’esperta.

Cotone protettivo per la pelle

Pile e altri tessuti sintetici, facili da lavare e rapidi ad asciugarsi, spesso si rivelano nocivi per la pelle dei più piccoli. Attenzione anche alla lana, che può irritare. Il tessuto da mettere a diretto contatto con la pelle è il cotone: “Attenzione anche alla zona del collo e alle guance: lo sfregamento con sciarpe di lana o colli di pelo può irritare, ecco perché è meglio assicurarsi che uno strato di cotone protegga sempre la pelle più delicata”, spiega la dermatologa.

No al sudore

Anche in inverno, poi, è bene ricordare alle mamme – e soprattutto alle nonne – che i bambini non vanno mai coperti troppo, né di notte, né di giorno, affinché non sudino: “Occorre evitare l’eccesso di calore – continua El Hachem – che può danneggiare la pelle e favorire il prurito e l’insorgenza di follicoliti”. Oltre che il rischio di disidratazione.

 

 

lo sapevi che?

Se la crema idratante viene applicata sulla cute un po’ umida si assorbe di più ed è più efficace.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti