Neonati: a Lecco un sistema di monitoraggio unico

All’ospedale di Lecco è stato sperimentato il primo sistema al mondo di monitoraggio dei parametri fisiologici dei neonati. Ecco in che cosa consiste

La tecnologia rappresenta un aiuto prezioso in tanti ambiti. Anche in quello medico e anche in un settore così delicato come quello delle cure ai neonati. L’ultima novità su questo fronte è stata sperimentata al Dipartimento Materno-Infantile dell’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco. Si tratta del primo sistema al mondo di monitoraggio dei parametri fisiologici dei bebè.

Monitorati fin dalle prime ore di vita

Il progetto è stato coordinato da ComfTech, una società spin-off non partecipata del Politecnico di Milano. Nell’ambito del progetto “New Born Monitoring”, cofinanziato da Regione Lombardia, la società ha condotto a Lecco una sperimentazione unica nel suo genere: 30 neonati hanno potuto essere sorvegliati con un sistema specialissimo, in grado di monitorare i parametri fisiologici fin dalle prime ore di vita.

In arrivo una specialissima app

Il progetto, però, non è ancora finito. Samsung Electronics Italia e ComfTech hanno stipulato un accordo di condivisione di competenze e risorse che mira a ulteriori progressi. In particolare, è in programma la creazione di una particolarissima app per smartphone e dispositivi indossabili di Samsung. Perché particolare? Perché permette agli apparecchi elettronici di integrarsi con il sistema di monitoraggio dell’ospedale. In questo modo, il personale sanitario potrà visualizzare in tempo reale, anche da remoto, i parametri vitali dei neonati e intervenire in caso di rischi.

Genitori più tranquilli

Così anche i genitori potranno stare più tranquilli e la mamma potrà riprendersi dalle fatiche del parto senza l’ansia di dover controllare il suo piccolo. “Per noi è importante sviluppare tutto ciò che tiene insieme la necessità di sicurezza per i neonati, la necessità di non interferire nei processi di attaccamento tra madre e neonato nei primi momenti di vita e di ottimizzare l’impiego delle risorse umane. La collaborazione con il Politecnico, Samsung e Comftech ci consente tutto questo” hanno spiegato gli specialisti del Dipartimento Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliera di Lecco.

 

In breve

COME È FATTO

Il sistema di monitoraggio è composto da una tutina, munita di sensori per la misurazione della frequenza cardiaca e dell’attività motoria dei neonati, lo smartphone e il dispositivo indossabile, per la ricezione del segnale.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Richiamo antivaricella: è da fare in vista del concepimento?

Il richiamo della vaccinazione contro la varicella è senza dubbio da effettuare in vista di una gravidanza. E' importante però essere sicure che il concepimento non sia già avvenuto. Ma non è questo l'unico vaccino con cui è bene "essere in regola" prima del concepimento.   »

Non saranno troppo tutti questi vaccini assieme?

Le vaccinazioni mettono al riparo dal rischio che il bambino sia colpito da malattie terribili, che possono mettere a repentaglio la sua vita. I vaccini combinati sono l'opzione migliore, quindi vanno effettuati senza timori, nella certezza che siano una protezione irrinunciabile.   »

Ecografia o dosaggio delle beta: chi ha ragione per datare la gravidanza?

L'epoca gestazionale non può essere ricalcolata in base al valore delle beta hCG, mentre è giusto affidarsi alla datazione proposta tramite l'ecografia.  »

Fai la tua domanda agli specialisti