Ninna nanna meridionale

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 02/09/2015 Aggiornato il 02/09/2015

Ninna nanna meridionale, il testo della ninna nanna da cantare al tuo bambino prima di dormire e il video per ascoltare la musica e le parole.

ninna nanna meridionale bimbo dorme
Ninna nanna meridionale

Vuoi far la nanna bambino piccino io già da un’ora ti sto vicino.
Tutte le favole ho già raccontato e non ti sei addormentato.
Ho chiamato S. Fernando che da un pò ti sta osservando,
ti conviene stare buono sennò scende giù dal trono
e se si muove per te son dolori, dalla finestra ti butta fuori.
E se non basta lui personalmente si fa aiutare da S. Clemente.
Ninna nanna ninna oh, la pazienza non ce l’ho!
Proprio stasera che mamma sta fuori, me ne combini di tutti i colori,
il pigiamino l’ho appena cambiato e sei di nuovo tutto bagnato
Ora chiamo S. Francesco che ha un suo metodo tedesco
e se arriva S. Crispinote le da sul sederino, e a San Pasquale
non fa complimenti, quello ti manda quattro accidenti.
Se tu hai paura vai sotto al lenzuolo, ci sono io non sei da solo.
Ninna nanna ninna oh la pazienza non ce l’ho!
E per far chiudere al bimbo un occhietto mi ci è voluto S. Benedetto,
per fargli chiudere l’altra pupilla devo chiamare Santa Priscilla.
Ninna nanna ninna oh questo bimbo a chi lo do!
Lo darò a San Torquato che lo venderà al mercato
e chi lo compra è S. Bartolomeo che lo regala a S. Matteo
e tutti e due lo fanno giocare così si può addormentare.
Ninna nanna ninna oh la pazienza ormai ce l’ho!

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti