Argomento: Salute del bambino

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/03/2012 Aggiornato il 30/03/2012

Risponde: Dottoressa Lucia Romeo

Una domanda di: barbara
Mia figlia di 7 anni ha spesso mal di testa, prurito agli
occhi e stanchezza. Ho fatto tutti gli esami ed è tutto normale, cosa
potrebbe essere?

Potrebbero essere motivi diversi non per forza devono appartenere alla stessa eventuale "malattia", se di questa si può parlare; il prurito è sempre dato da allergie che possono derivare sia da inalanti sia da alimenti, oppure da eventuali parassiti, mentre il mal di testa può avere le stesse origini allergiche o parassitologiche o essere causato da carenza di magnesio. Farei degli approfondimenti in questo senso.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti