Comportamento del Neonato – 4°mese

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/01/2015 Aggiornato il 28/01/2015

Il bebè è sempre più interessato al mondo esterno e interagisce con le persone e con gli oggetti. Delicato il rapporto con la mamma, ancora in fase simbiotica

Comportamento del Neonato – 4°mese

Disagi psicosomatici

In questo periodo si possono manifestare nel piccolo alcuni disturbi della pelle di origine psicosomatica, che esprimono cioè sul corpo un disagio o un malessere interiore. Attraverso piccole crosticine, prurito diffuso o arrossamenti della cute il bambino può esprimere, anche se a livello inconscio, il bisogno di un contatto fisico rassicurante e protettivo. Altre volte i problemi della pelle possono dipendere da un malessere della mamma che può avere due atteggiamenti molto diversi, che ugualmente si riflettono sul piccolo: può essere troppo distaccata o, al contrario, iperprotettiva. Il quarto mese rappresenta per il bambino una fase molto delicata, perché inizia a uscire da una fase di simbiosi con la mamma, tipica dei primi mesi, e a essere più interessato al mondo esterno: anche la mamma deve cercare quindi di regolare meglio le “distanze” con il bambino. Un esempio tipico è dato dal modo in cui la mamma risponde alla richiesta di fame del piccolo: è sbagliato sia prevenire la sua richiesta (nel timore che senta fame) sia accogliere la sua richiesta di fame ma senza farglielo capire. A questa età, infatti, il bambino sa “aspettare” per un po’, a patto di vedere che la mamma ha accolto la sua richiesta di fame e si sta preparando a nutrirlo. L’atteggiamento giusto è quello di parlargli, facendogli capire che ci si sta occupando di lui e che, con fiducia, arriverà presto anche il latte.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti