Salute: perché i bambini mettono tutto in bocca?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/05/2014 Aggiornato il 13/05/2014

Un recente studio dimostra che la tendenza dei bambini a mettersi in bocca tutto ciò che è a portata di mano è innata. Vediamo da cosa dipende

Salute: perché i bambini mettono tutto in bocca?

Tutti i genitori alle prese con bambini piccoli almeno una volta si sono posti la seguente domanda: ma perché devono mettersi in bocca tutto ciò che capita loro sotto mano? Semplice: potrebbe trattarsi di un istinto innato. Lo suggerisce uno studio condotto da un gruppo di ricercatori italiani e francesi, dell’istituto di Scienze Cognitive di Bron (in Francia), pubblicato sulla rivista scientifica Pnas.

L’ipotesi di partenza

Gli studiosi sono partiti dalle conclusioni di un’altra ricerca relativa alle scimmie. Essa aveva dimostrato che nel cervello dei nostri “antenati” è presente un circuito nervoso, chiamato giro precentrale sensormotorio, che controlla il movimento di alzare la mano e portarla alla bocca. Gli esperti si sono chiesti se questo stesso circuito sia presente anche nei bambini e negli esseri umani in generale.

Come è stato condotto lo studio

Lo studio ha riguardato 26 persone che dovevano essere sottoposte a un intervento chirurgico alla testa per motivi differenti. In tutti, gli autori hanno stimolato il giro precentrale sensormotorio. Ebbene, a questa stimolazione sono seguiti due gesti involontari: i pazienti inconsciamente hanno alzato il braccio e aperto la bocca. Gli studiosi hanno spiegato che se questi gesti non fossero innati non potrebbero essere indotti in tutte le persone solamente stimolando la stessa aree cerebrale.

Già nel pancione

I ricercatori hanno concluso che probabilmente alcune aree cerebrali si sviluppano molto presto, ancora prima che i bambini vengano al mondo, fin dal primo trimestre  di gravidanza. Una di queste è quella che controlla l’atto di portarsi tutto alla bocca. Forse è un’eredità derivata delle scimmie, che fin da piccole devono cercare di sfamarsi da sole.

 

In breve

SERVE SEMPRE GRANDE ATTENZIONE

Qualunque sia il motivo per cui i bambini si portano tutto alla bocca, è importante che i genitori facciano attenzione e aumentino la sicurezza in casa. È importante mettere tutti gli oggetti di piccole dimensioni in alto, in modo che siano fuori dalla portata dei piccoli esploratori. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti