Movimenti ed espressioni del bambino – 7° mese

Durante il settimo mese, il bambino gioca sempre di più: afferra gli oggetti, li lancia e cerca lo sguardo della mamma per avere maggiore fiducia

Si sposta per cercare un oggetto

In questa fase il bambino sa afferrare un oggetto e lanciarlo: inoltre, a differenza del mese precedente, anche se l’oggetto scompare dal suo campo visivo, inizia a cercarlo, non solo con lo sguardo, ma anche spostandosi fisicamente, dato che ora ha acquisito maggiore “autonomia”. Continua a usare maldestramente il cucchiaio, però nella maggior parte dei casi a questa età tende a portarsi il cibo alla bocca con le mani. Comincia inoltre a mostrare già una preferenza nell’uso di una delle due mani (anche se si capirà solo dopo i due anni se è destrimane o mancino).

Cerca fiducia nello sguardo della mamma

Per richiamare l’attenzione della mamma, oltre alla voce, utilizza molte espressioni facciali, spesso interrogative, come se cercasse nel volto del genitore una maggiore fiducia per esplorare il mondo. Quando si trova di fronte a un’esperienza nuova rimane dubbioso, non sa se “buttarsi” nella nuova avventura e, per riceverne sicurezza, cerca lo sguardo della mamma. In ogni caso, dal settimo mese il bambino inizia a uscire da una fase simbiotica di relazione con la mamma e ciò è dovutosoprattutto al movimento. In questa fase è importante che la mamma gli infonda sicurezza e incentivi il suo desiderio di muoversi ed esplorare il mondo.

Gioca con la voce

Continua la fase della lallazione: il piccolo sa pronunciare molti suoni e combinare vocali e consonanti. Sa articolare suoni semplici, come “ba-ba”, “da-da”, “pa-pa” (anche se non attribuisce ancora al suono il significato della parola). Gioca spesso con la propria voce e cerca di ripetere i suoni che sente. Prova a imitarli anche perché migliora la percezione uditiva dei rumori più lievi, per esempio un fruscio.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti