A 8 mesi il bebè ha già le idee chiare!

A soli 8 mesi di vita i bimbi sanno quando hanno bisogno dell’aiuto di mamma e papà. E si comportano di conseguenza

I bambini a 8 mesi di vita sanno già di che cosa hanno bisogno e soprattutto quando necessitano di un adulto per realizzare un compito, e agiscono di conseguenza. È quanto emerge da una ricerca del Planck Institute for Psycholinguistics, in Olanda, in collaborazione con l’Università di Amburgo e il National scientific and technical research council di Buenos Aires, pubblicata sulla rivista Psychological Science.

Capacità di pianificazione

Un esempio di questa capacità di pianificazione dei bambini consiste nella maggiore probabilità di raggiungere giocattoli lontani quando un adulto è presente rispetto a quando sono da soli. Da ciò si evince che sono in grado di  afferrare la differenza tra quando sono soli (e quindi neppure provano a raggiungere qualcosa di irraggiungibile) e quando la mamma o il papà che li possono aiutare. I ricercatori hanno sottoposto 20 bambini di 8 mesi a una serie di esperimenti con dei giocattoli: alcuni erano comodamente raggiungibili, altri comunque alla loro portata e altri ancora volutamente molto lontani. Mentre nella prima fase i bimbi hanno preso i giochi alla loro portata, nella seconda, che prevedeva la presenza dei genitori, i piccoli, ricorrendo al loro aiuto, hanno tentato di raggiungere i giocattoli più lontani. La netta differenza di comportamento dei piccoli ha sorpreso i ricercatori. Molti bambini, infatti, rimanevano seduti senza neppure tentare di afferrare gli oggetti irraggiungibili quando erano da soli, mentre hanno provato fortemente a prenderli quando nella stanza erano presenti i genitori.

Anche se estranei

Un secondo esperimento è stato  condotto sostituendo i genitori con altri adulti. Anche in questo caso,  evidenziando sensibilità sia al contesto fisico sia a quello sociale, i piccoli hanno fatto ricorso all’aiuto degli adulti, seppure estranei,  pur di raggiungere il giocattolo lontano, dimostrando così che già a 8 mesi sanno quando hanno bisogno dei “grandi” per realizzare un desiderio.

 

 

 
 
 

LO SAPEVI CHE?

A sei mesi i bebè riescono già a formare dei giudizi sui comportamenti giusti o sbagliati e preferiscono il bene al “male”: questa capacità comincia a svilupparsi appena 12 settimane dopo la nascita. 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti