Capacità del bambino – 9° mese

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/01/2015 Aggiornato il 28/01/2015

A quest'età il bebè sa portare alla bocca sia i piedini sia gli oggetti che trova in giro per casa. Piange di meno e fissa gli oggetti che desidera come strumento di comunicazione

Capacità del bambino – 9° mese

Il bambino migliora il coordinamento degli arti. Per esempio, impara ad afferrare il suo piedino e a portarlo alla bocca. Le sue azioni diventano sempre più volontarie, con scopi precisi: il piccolo comprende il meccanismo di causa-effetto delle azioni che compie. Afferra gli oggetti che vede accanto a sé e, se non vi riesce, indica alla mamma l’oggetto che vorrebbe prendere, glielo mostra con lo sguardo oppure le afferra la mano e la conduce verso l’oggetto in questione. Non è ancora in grado di appoggiare gli oggetti delicatamente, bensì li sbatte con decisione.

Manifesta con lo sguardo le sue richieste più evoluto rispetto al pianto, che finora ha rappresentato il maggiore strumento comunicativo. Per esempio, se il bimbo vuole un determinato oggetto, lo osserva, facendo capire chiaramente alla mamma il suo desiderio.

Emette piccoli gridolini per attirare l’attenzione di mamma e papà.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sette mesi che fa … jumping

03/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Non è una buona idea far saltare il bambino tenendolo sotto le ascelle: molto meglio lasciarlo libero a terra, in attesa che impari a gattonare.  »

Educazione di una piccina: quali istruzioni vanno seguite?

27/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I bambini non sono robot: non ci si può aspettare che basti impartire una semplice dritta per ottenere i comportamenti desiderati.   »

Fertilità della donna dopo i 40 anni: cosa la influenza?

19/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

L'età anagrafica condiziona fortemente la possibilità di concepire. Ma non solo: altri fattori entrano in gioco e tra questi c'è il peso corporeo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti