Colore degli occhi del neonato: perché cambia e quando diventa definitivo?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/08/2023 Aggiornato il 14/08/2023

Quando nasce un bimbo si ha la curiosità di sapere come saranno i suoi occhi. Il colore degli occhi di un neonato, però, può cambiare durante i primi mesi di vita: vediamo cosa c'è da sapere!

Colore occhi neonato

Per capire quando il colore degli occhi dei neonati diventa definitivo bisogna avere pazienza e attendere sicuramente qualche mese. Quando si aspetta un bambino ci si immagina spesso come sarà: assomiglierà più alla mamma o al papà? Biondo o moro? E di che colore saranno i suoi occhi? Per rispondere a questa domanda potrebbe volerci un po’ di tempo dopo la nascita: il colore occhi del neonato, infatti, non può essere definito con certezza assoluta subito dopo la nascita, ma nei mesi successivi ci possono essere piccole o grandi variazioni.

Da chi eredita il colore degli occhi il neonato?

A determinare il colore degli occhi dei neonati è prevalentemente la genetica. La trasmissione dei geni che determina le varie caratteristiche di una persona è abbastanza complicato e coinvolge non solo le caratteristiche genetiche dei genitori, ma anche quelle dei nonni. In genere il fenotipo più chiaro, che si caratterizza per occhi verdi o azzurri, è recessivo mentre il fenotipo più scuro, con occhi marroni o neri, è di solito dominante. Questo però non si verifica sempre e ci possono quindi essere delle eccezioni.

Perché i neonati nascono con gli occhi chiari?

Capire di che colore avrà gli occhi un neonato non è sempre facile. I bambini di origine africana nascono solitamente con occhi già scuri, che tenderanno a diventare ancora più scuri nei primi mesi di vita. I bambini di origine caucasica, soprattutto se hanno la pelle molto chiara alla nascita, nel momento in cui vengono alla luce potrebbero avere colori chiari per via della scarsa presenza di melanina nella pelle, nei capelli e anche nell’iride. Con l’esposizione alla luce anche gli occhi potrebbero quindi scurirsi.

Colore occhi neonato

Foto di Pixabay da Pexels

Da chiari a scuri: perché cambia il colore degli occhi del neonato?

Alcune delle nostre caratteristiche fisiche, tra cui il colore degli occhi, è determinato dalla melanina, un pigmento prodotto da diversi tipi di tessuti umani e che è influenzato dall’esposizione ai raggi solari. Nell’utero materno i raggi del sole non hanno la possibilità di arrivare, quindi è facile che i bambini di origine caucasica nascano con la pelle, i capelli e gli occhi chiari. Nei primi mesi di vita, oltre alla genetica che determina quasi totalmente il colore degli occhi, entra in gioco anche una maggiore produzione di melanina, stimolata dalla luce del sole. Con il passare dei mesi gli occhi blu-grigi di un neonato potrebbero quindi diventare colori nocciola o marroni, mentre più raramente (nel 3% circa dei casi) occhi scuri alla nascita potrebbero diventare azzurri o verdi.

Gli occhi del neonato possono cambiare da chiari a scuri?

Non si tratta di una regola generale, ma è possibile che un bambino che nasce con gli occhi blu, nel giro di qualche mese cambi e finisca per avere occhi marroni o nocciola. È tutta una questione di melanina: quando un bambino nasce ha molto spesso gli occhi chiari perché i melanociti, cioè le cellule che producono la melanina, si attivano solo in presenza della luce e quindi durante la vita intrauterina non possono svolgere il loro lavoro. Esposti alla luce, i melanociti cominciano a lavorare e proseguono per tutto il primo anno di vita del bimbo, al termine del quale il colore degli occhi si può considerare definitivo. Se i melanociti producono scarse quantità di melatonina gli occhi saranno azzurri, se ne producono una quantità discreta saranno verdi o nocciola mentre se ne producono in abbondanza saranno scuri o molto scuri. In alcuni rari casi i melanociti presenti in una delle iridi possono essere più attivi di quelli che lavorano nell’altra: in questo caso il colore degli occhi può essere diverso. Questo fenomeno si chiama eterocromia

Colore occhi neonato

Foto di Anna Shvets da Pexels

Colore occhi del neonato: quando diventa definitivo?

Abbiamo visto che con il passare dei mesi il colore degli occhi del neonato può modificarsi, pigmentandosi e diventando più scuro o, in alcuni rari casi, più chiaro. In genere il colore degli occhi si può ritenere definitivo ad un anno, anche se fino ai 2 anni possono esserci ancora delle lievi modifiche nella sfumatura delle iridi. Le modifiche più sostanziali si hanno intorno ai 6-9 mesi, ma in una piccola percentuale della popolazione (circa il 10%) si possono avere piccolissimi cambiamenti addirittura fino all’età adulta.

Come capire che colore avranno gli occhi del neonato?

Se un bimbo nasce con gli occhi scuri, nella maggior parte dei casi il loro colore rimarrà tale oppure tenderà a scurirsi leggermente, anche se in alcuni rari casi può schiarirsi fino a diventare azzurro. Molti bambini nascono però con occhi azzurri, blu o grigi e i genitori si chiedono se questo colore sarà definitivo oppure cambierà con il passare dei mesi. Non ci sono modi sicuri per stabilirlo, ma possiamo avere qualche indicazione osservando bene le iridi. Ci sono delle piccole macchie di colore più scuro? Allora è probabile che il vostro bambino alla fine avrà occhi nocciola oppure marroni, mentre se non ci sono macchie potrebbero rimanere di quel colore, anche se non ci sono certezze. L’importante è che il bambino non abbia problemi alla vista: controllare attentamente gli occhi del piccolo, osservando ogni mutamento e segnalando tempestivamente al pediatra eventuali offuscamenti nel colore dell’occhio o altre anomalie, è molto importante per una buona salute visiva del neonato.

Colore occhi di un neonato: il video

Scopriamo insieme cosa succede nei primi mesi di vita di un neonato e come mail il colore dei suoi occhi cambia. Guarda il video!

@bimbisaniebelli.it Sapete perche il colore degli occhi dei neonati cambia? E voi, che esperienze avete? #occhineonata #occhibambino #coloreocchi #coloreocchichallenge #bimbisaniebelli ♬ original sound - BimbisanieBelli.it

In copertina foto di Spencer Selover da Pexels

 
 
 

In breve

Spesso i bambini nascono con occhi chiari, ma non sempre questa sfumatura è definitiva. Il colore occhi neonato può infatti cambiare nei primi mesi di vita, riservando delle sorprese ai genitori. Come sapere quale sarà il colore degli occhi definitivo?

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti