Alto peso alla nascita: bimbi a rischio sovrappeso

Miriam Cesta A cura di Miriam Cesta Pubblicato il 16/05/2018 Aggiornato il 02/08/2018

I bambini con un alto peso alla nascita corrono un rischio maggiore di diventare sovrappeso o obesi durante l'infanzia. Ecco perché

Alto peso alla nascita: bimbi a rischio sovrappeso

Una volta era più che altro una credenza popolare: se un bambino aveva un alto peso alla nascita, nel corso dell’infanzia avrebbe avuto maggiori possibilità di sviluppare condizioni come sovrappeso o obesità. Ora è uno studio condotto dall’University College of Medicine di Seoul e presentato a Chicago nel corso del meeting annuale della Endocrine Society, a dare una conferma scientifica.

Esaminati quasi 40.000 bambini

Gli studiosi sudcoreani hanno esaminato i dati raccolti tra il primo gennaio 2008 e il 31 dicembre 2016 dal National Health Information Database (NHID), un database coreano sulla salute, concentrando la loro attenzione su 38.039 partecipanti seguiti dalla nascita fino ai sei anni mediante diversi controlli.

Basso, normale, alto

I ricercatori hanno diviso i bambini in tre gruppi in base al peso alla nascita: inferiore o uguale a 2,5 kg; tra i 2,5 kg e i 4 kg; oltre i 4 kg. Dall’analisi dei dati è emerso che durante il periodo in cui sono stati seguiti circa il 10% di bimbi con un basso peso alla nascita e il 15% di peso normale hanno sviluppato obesità o sovrappeso, rispetto a più del 25% dei piccoli con un alto peso alla nascita: oltre i 4 kg.

La prevenzione del latte materno

I ricercatori hanno comunque constatato che il rischio di sviluppare sovrappeso o obesità nei bambini con alto peso alla nascita risultava diminuito in modo significativo se erano stati alimentati nei primi sei mesi di vita con allattamento esclusivo al seno.

 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Si possono  prevenire i chili di troppo nel bambino già prima del concepimento e durante la gravidanza con una dieta corretta della mamma.
 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Risvegli notturni dopo mesi di sonno tranquillo

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Può capitare che a nove mesi inizino i risvegli notturni: possono esserne corresponsabili l'ansia da separazione e la dentizione.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti