Coliche del neonato: il probiotico funziona, ma non per tutti

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 05/12/2019 Aggiornato il 06/12/2019

Le coliche gassose sono l’incubo di molti neogenitori. Ma ora le cose potrebbero cambiare. Sembra, infatti, che un particolare probiotico  sarebbe in grado di alleviare i dolori delle coliche dei neonati

Coliche del neonato: il probiotico funziona, ma non per tutti

Per combattere le fastidiose coliche del neonato potrebbe essere sufficiente utilizzare il probiotico Lactobacillus reuteri DSM17398. È quanto emerso da una revisione di studi condotta sul tema e pubblicata sulla rivista medica Pediatrics.

Un particolare probiotico

In particolare, gli autori hanno analizzato i risultati di quattro ricerche sul tema, di cui una effettuata in Italia, per scoprire cause e rimedi delle coliche del neonato. Al centro degli studi: l’efficacia del Lactobacillus reuteri DSM17398, un particolare tipo di probiotico. La ricerca italiana ha preso in considerazione 345 bambini, quasi tutti allattati al seno: a metà di loro è stato somministrato il probiotico per tre settimane e all’altra metà un placebo. Si è così scoperto che, dopo 14 giorni di trattamento, quasi il 60% dei bimbi trattati con l’integratore era migliorato, con una riduzione del pianto di almeno il 50%. La percentuale era salita a due terzi dopo 21 giorni. Nei pochi bambini nutriti con il latte artificiale, invece, il probiotico non è sembrato molto efficace, forse per la diversa flora batterica intestinale.

Un problema molto diffuso

Le coliche dei neonati sono uno dei problemi più comuni e fastidiosi delle prime settimane di vita. Si tratta di dolori addominali abbastanza intensi che provocano il pianto del bebè e spesso gli impediscono anche di dormire. A oggi delle vere e proprie cure non ce ne sono. Si possono, però, tentare una serie di rimedi, che però non sono efficaci in tutti i bebè, come massaggiare il pancino, utilizzare prodotti naturali anti-coliche, stendere il bimbo a pancia in giù o ricorrere al sondino.

 

 

 

 

 
 
 

Da sapere!

Non ci sono abbastanza informazioni circa l’efficacia del probiotico per i bimbi nutriti con il latte formulato.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dolori mestruali spariti da quando è iniziata la ricerca di una gravidanza

29/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una spiegazione strettamente scientifica alla scomparsa della dismenorrea nel momento in cui si hanno rapporti sessuali non protetti non esiste, tuttavia il fatto stesso che a volte accada rende l'eventualità possibile.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti