Contatto “pelle a pelle” e allattamento al seno precoce: perché fanno bene al neonato?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 22/08/2022 Aggiornato il 22/08/2022

Attaccare il neonato al seno subito dopo il parto e stare pelle a pelle con lui favorisce la costruzione di un microbioma sano, alleato della salute

la marsupioterapia è un toccasana per il neonato

Ormai è stato accertato che il microbioma, ossia l’insieme dei microrganismi che popolano il nostro organismo, ha un ruolo fondamentale per la salute, anche di quella del neonato. Per questo, occorre fare il possibile per mantenerlo in equilibrio. Fra le strategie utili in questo senso ci sarebbe anche l’attaccamento immediato al seno subito dopo la nascita e il contatto pelle a pelle fra mamma (o papà) e bebè.

Cosa si intende per microbioma?

Per microbioma si intende l’insieme di tutti i microrganismi che si trovano sul e nel nostro corpo (sulla pelle, nell’intestino, nella mucosa della bocca e così via): non solo batteri, ma anche virus, funghi, protozoi e organismi unicellulari. Ciascun individuo possiede un proprio microbioma, dalla cui composizione e dal cui equilibrio dipendono la salute di mente e corpo. Ormai è stato dimostrato per esempio che questi microrganismi partecipano al processo digestivo, contribuiscono alla difesa dell’organismo svolgendo funzioni immunitarie, aiutano a prevenire le infezioni, influenzano lo sviluppo del cervello e il benessere psichico.

Come mantenere in salute il microbioma del neonato?

Il microbioma inizia a formarsi presto, già durante il parto. Gli istanti dopo la nascita sono fondamentali da questo punto di vista. Per favorire uno sviluppo equilibrato di questa “popolazione” sembra siano di grande aiuto il contatto pelle a pelle con i genitori e l’attaccamento precoce al seno . Anche per questo, sarebbe importante che tutte le strutture garantissero la possibilità alla mamma e al neonato di stare del tempo insieme subito dopo il parto, indipendentemente dal fatto che sia stato cesareo o naturale.
Ovviamente nei bimbi pretermine, in quelli con problematiche e nei parti complicati questo percorso può essere più difficile, ma si dovrebbe fare comunque il possibile per favorire questo contatto e soprattutto per dare al piccolo il latte materno. Anche il proseguimento dell’allattamento al seno nei mesi successivi alla nascita (come consigliato da tutte le società scientifiche) è preziosissimo per mantenere la salute del microbioma.

 

 

 

 
 
 

In sintesi

Dove si trova il microbioma?

I microorganismi si trovano sul e dentro il nostro corpo: per esempio sulla pelle, nell’intestino, nella vagina e così via.

Quali sono le funzioni del microbiota intestinale?

L’insieme dei microrganismi che popolano l’intestino, se in equilibrio, svolge compiti essenziali sia per il funzionamento dell’apparato gastrointestinale sia per il sistema immunitario e la salute dell’intero organismo.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti