Sids: no a cuscini imbottiti e ad altri oggetti nella culla del bebè

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/07/2018 Aggiornato il 24/07/2018

Conosciuta con l’acronimo Sids, si riferisce al decesso del neonato cui non si riesce a dare una spiegazione. La scienza non è ancora arrivata a stabilire un motivo certo, ma si sa ormai che una serie di comportamenti a rischio possono favorirla

Sids: no a cuscini imbottiti e ad altri oggetti nella culla del bebè

Anche se non esistono cause certe, dopo anni di studi i ricercatori sono riusciti a creare una lista di fattori di rischio per la Sids, che qualunque genitore può facilmente evitare adottando alcune semplici precauzioni. In questo modo negli ultimi anni si è riuscito a ridurre del 50%  il numero dei casi di questa sindrome. Ciò, però, che è importante è che tutti i membri della famiglia, e in generale coloro che si occupano del bambino, vengano informati di queste piccole regole, che devono essere seguite scrupolosamente. Cuscini imbottiti e sostegni per le culle, per esempio, sono controindicati per il sonno del bebè: lo indica la Food and Drug Administration, l’ente statunitense che autorizza l’immissione in commercio di nuovi farmaci e dispositivi medici. Per ridurre il rischio di Sids, la sindrome della morte in culla del lattante, prima causa di morte tra i neonati nel primo anno di vita (in Italia sono all’incirca 400 i bimbi colpiti ogni anno), gli esperti americani danno precise indicazioni da seguire per i primi 6 mesi di vita del neonato (ancora meglio, fino all’anno di età), quando la sindrome è più frequente.

Non una causa, ma tanti fattori di rischio

Fino a oggi non è stata definita una specifica causa medica della Sids, ma è stata identificata una serie di comportamenti e fattori di rischio che possono incidere significativamente sulla probabilità che questo evento si verifichi, come dimostrano numerosi studi e indagini. Ecco le indicazioni da seguire quando si mette a nanna il bebè.

A pancia in su

I lattanti devono riposare sulla schiena, in posizione supina: cuscini imbottiti e sostegni per le culle sono controindicati per il sonno del bebè perché agevolano il sonno sul fianco o a pancia in giù e possono soffocare il bambino.

Niente giochi e peluche

Per lo stesso motivo, è bene farli dormire su un materasso rigido senza cuscino. Nel lettino non deve essere lasciato alcun oggetto come giochi e peluche. Meglio poi un pigiamino più pesante che più coperte.

In camera con mamma e papà

Il neonato può dormire nella stanza dei genitori: non nel lettone, ma nel suo lettino (casi di Sids si sono verificati per soffocamento del bambino da parte della madre o del padre durante il sonno).

Temperatura giusta

Va posta attenzione alla temperatura ambientale, che deve essere né troppo calda né troppo fredda, ma compresa tra 18 e 20 gradi.

Viso sempre scoperto

Rimboccare bene le coperte in modo che non si spostino durante il sonno, coprendo il viso e la test del piccolo.

parto prematuro e basso peso

Non solo cuscini imbottiti e sostegni per le culle sono controindicati per il sonno del bebè. Tra gli altri fattori di rischio per la Sids ci sono la nascita pretermine, il basso peso e la presenza di infezioni respiratorie.

In breve

LE poppate AL SENO PROTEGGONO DALLA SIDS

Tra le altre regole indicate dalla comunità scientifica: non fumare durante la gravidanza e dopo la nascita del bambino e allattarlo almeno fino al sesto mese di vita.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus e bimbi in piscina: ci sono rischi?

13/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Una cosa è certa: il Sars-CoV-2 non nuota libero nell'acqua delle piscine, per cui i bambini possono fare i bagni in piena sicurezza.  »

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti