Frullato di melone

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 09/08/2019 Aggiornato il 09/08/2019

Età: da 10 mesi. Difficoltà: bassa. Lista della spesa: melone, latte vegetale o di proseguimento, essenza di vaniglia, ghiaccio.

Frullato di melone

Ingredienti

3 fette di melone, 100 ml di latte di mandorla o di proseguimento, essenza di vaniglia, ghiaccio, foglioline di menta.

Preparazione

Dalle fette di melone elimina la buccia, i semi e le parti ammaccate. Taglia a pezzi la polpa e mettila nel bicchiere di un mixer. Frulla per un minuto, quindi aggiungi il latte scelto e l’essenza di vaniglia, e continua a frullare ancora per un po’. Per ultimo unisci un cubetto di ghiaccio e frulla ancora finché si è tritato tutto. Versa in un bicchiere alto, aggiungi dell’altro ghiaccio, le foglioline di menta lavate e spezzettate e, se vuoi, delle mandorle tritate e servi al bimbo prima che si sciolga tutto il ghiaccio.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO SVEZZAMENTO DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Non sento il bimbo muoversi: perché?

09/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Fino alla 23ma settimana di gravidanza può essere difficile sentire i movimenti del bambino, ma di qui a poco si riusciranno a percepire in modo inequivocabile.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti