Purè di piselli al formaggio

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 18/06/2021 Aggiornato il 18/06/2021

Età: da 10 mesi. Difficoltà: bassa. Lista della spesa: piselli sgranati, formaggio spalmabile, olio extravergine d'oliva.

Purè di piselli al formaggio

Ingredienti

100 g di piselli sgranati (freschi o surgelati), 40 g di formaggio morbido, 2 foglioline di menta, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Cuoci al vapore i piselli per 15 minuti circa, finché risultano morbidi, e passali con il passaverdure o il robot specifico per l’infanzia, che non ingloba l’aria. Taglia a julienne una parte del formaggio e sminuzza il resto con il robot. Con un coltello o la mezzaluna trita bene le foglioline di menta. Amalgama in una ciotola la crema di piselli con l’olio, la menta e il formaggio sminuzzato; guarnisci con il formaggio a julienne e servi al bimbo. Il purè può essere consumato anche tiepido.

 

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Paroxetina: si può assumere nel periodo preconcezionale e poi in gravidanza?

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In relazione agli psicofarmaci, nel periodo del concepimento e poi durante la gravidanza è importante assumerli sotto la guida dello psichiatra e del ginecologo, in accordo tra loro.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti