Biscotti di Halloween

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 31/10/2014 Aggiornato il 28/01/2015

Età: da 12 mesi; Difficoltà: Media

Biscotti di Halloween

Ingredienti

60 g di zucchero, 60 g di burro, 60 g di farina, l’albume di due uova, un pizzico di sale, 50 g di zucchero a velo, siringa colorante al cioccolato 

Preparazione

Fai sciogliere il burro a temperatura ambiente, quindi mescolalo con un cucchiaio insieme allo zucchero e alla farina. Unisci poi un pizzico di sale e i due albumi. Il composto finale deve risultare molto morbido.

Ricopri una teglia da forno con della carta antiaderente e versavi l’impasto suddividendolo in 10 parti. Con il dorso di un cucchiaio appiattisci ciascuna parte e cerca di dargli, più o meno, la forma di cerchio. Cuoci in forno già caldo a 200° C per 8 minuti circa. Sono pronti quando i bordi iniziano a scurirsi. 

Sforna e, con l’aiuto di una paletta, solleva subito i biscotti e mettili in bicchierini alti e stretti (o anche in tazzine da caffè) affinchè assumano la forma di fantasmini rovesciati. Questa fase deve essere fatta quando i biscotti sono ancora caldissimi. Lascia raffreddare.

Rovescia i biscotti, spolverizza con lo zucchero a velo e disegna occhi e bocca con la siringa colorante di cioccolato. 

 

 

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti