Crocchette di ricotta

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 15/03/2013 Aggiornato il 27/01/2015

Età: da 12 mesi; Difficoltà: Media

Crocchette di ricotta

Ingredienti

40 g di ricotta, una patata, un uovo, due cucchiai di formaggio grattugiato tipo grana, un cucchiaio di pane grattugiato

Preparazione

Lava e sbuccia la patata, quindi falla bollire in un pentolino di acqua per circa 30 minuti e poi passala con lo schiacciapatate.

In un piatto amalgama bene la patata schiacciata, l’uovo sbattuto, la ricotta, il pane grattugiato e un cucchiaio di formaggio grattugiato tipo grana.

Con le mani forma tante crocchette dando la forma a bastoncino. Quindi passale nel cucchiaio di pane grattugiato avanzato. Fodera una teglia da forno con carta da forno, adagia le crocchette e fai cuocere nel forno a 180° C per circa 30 minuti fino a quando non saranno dorate.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba con la scabbia: potrebbe aver contagiato il fratellino?

28/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La scabbia è contagiosissima, quindi è possibile che tutto il nucleo familiare la sviluppi, compresi quindi i piccolissimi.   »

Vaccino antiinfluenzale in allattamento: si può fare?

26/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La vaccinazione antiinfluenzale non è controindicata per le mamme che allattano al seno.  »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti