Dolce di riso al ribes

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 15/11/2019 Aggiornato il 15/11/2019

Età: da 12 mesi. Difficoltà: bassa. Lista della spesa: latte, riso, zucchero, vaniglia, ribes, sale

Dolce di riso al ribes

Ingredienti

Un litro di latte intero, 300 g di riso carnaroli, 90 g di zucchero, un bacello di vaniglia, un pizzico di sale, 10 g di ribes.

Preparazione

Versa il latte in una pentola, aggiungi sia i semi prelevati dal baccello di vaniglia incidendolo con un coltello sia il baccello stesso, lo zucchero e il sale, mescola e porta a quasi a bollore. Aggiungi il riso e cuoci a fuoco dolce circa 30 minuti, mescolando spesso. Se si addensa troppo, aggiungi un po’ di latte bollente. Elimina il baccello di vaniglia, versa in ciotoline e fai raffreddare. Prima di servire, decora con il ribes ben lavato.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO svezzamento DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti