Dolce di riso al ribes

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 15/11/2019 Aggiornato il 15/11/2019

Età: da 12 mesi. Difficoltà: bassa. Lista della spesa: latte, riso, zucchero, vaniglia, ribes, sale

Dolce di riso al ribes

Ingredienti

Un litro di latte intero, 300 g di riso carnaroli, 90 g di zucchero, un bacello di vaniglia, un pizzico di sale, 10 g di ribes.

Preparazione

Versa il latte in una pentola, aggiungi sia i semi prelevati dal baccello di vaniglia incidendolo con un coltello sia il baccello stesso, lo zucchero e il sale, mescola e porta a quasi a bollore. Aggiungi il riso e cuoci a fuoco dolce circa 30 minuti, mescolando spesso. Se si addensa troppo, aggiungi un po’ di latte bollente. Elimina il baccello di vaniglia, versa in ciotoline e fai raffreddare. Prima di servire, decora con il ribes ben lavato.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO SVEZZAMENTO DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Non sento il bimbo muoversi: perché?

09/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Fino alla 23ma settimana di gravidanza può essere difficile sentire i movimenti del bambino, ma di qui a poco si riusciranno a percepire in modo inequivocabile.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti