Frullato di cachi

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/10/2012 Aggiornato il 26/01/2015

Età: da 12 mesi; Difficoltà: Facile

Frullato di cachi

Ingredienti

Un cachi, una carota piccola, un succo 
di frutta alla pera, un limone non trattato, 
un cucchiaino di miele d’acacia

Preparazione

 

Lava con cura il limone e taglialo a metà. Lava la carota, raschiala, elimina le estremità e dividila in due metà. Passale con il limone, in modo che non si anneriscano. Riducine una a pezzettini di 2-3 centimetri e grattugia l’altra.

 

Passa velocemente sotto l’acqua il cachi, elimina il picciolo e la buccia. Metti la polpa ottenuta nel frullatore, aggiungi la carota a pezzetti e il succo di frutta alla pera, poi azionalo per qualche secondo alla velocità più bassa.

 

Travasa il frullato ottenuto in un grosso bicchiere e unisci il miele e la carota grattugiata. Mescola bene e servi.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di sette mesi con piccolissime cisti dei plessi corioidei

02/02/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

In generale la sola presenza di cisti dei plessi corioidei, anche se richiede controlli non desta preoccupazione. Diverso è il caso in cui, in prossimità dei plessi corioidei, si sviluppano le cosiddette cisti aracnoidee.  »

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Fai la tua domanda agli specialisti