Patate gratinate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/09/2012 Aggiornato il 26/01/2015

Età: da 12 mesi; Difficoltà: Media

Patate gratinate

Ingredienti

 

2 patate, due fette di prosciutto cotto, 4 cucchiai di crescenza, 10 ml di latte intero, 4 cucchiai di formaggio grattugiato tipo grana

 

 

Preparazione

 

Lava e sbuccia le patate e lessale in un po’ d’acqua. Scolale e tagliale a fette sottili. Trita il prosciutto cotto.

 

Amalgama il prosciutto, la crescenza e il latte fino a quando non si forma un composto omogeneo. Distribuisci gli ingredienti in una pirofila e fai due strati: patate, composto di prosciutto e sopra il formaggio grattugiato tipo grana. 

 

Fai cuocere in forno a 200° C per 10 minuti o fino a ottenere la doratura desiderata. Servi tiepido.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti