Patate gratinate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/09/2012 Aggiornato il 26/01/2015

Età: da 12 mesi; Difficoltà: Media

Patate gratinate

Ingredienti

 

2 patate, due fette di prosciutto cotto, 4 cucchiai di crescenza, 10 ml di latte intero, 4 cucchiai di formaggio grattugiato tipo grana

 

 

Preparazione

 

Lava e sbuccia le patate e lessale in un po’ d’acqua. Scolale e tagliale a fette sottili. Trita il prosciutto cotto.

 

Amalgama il prosciutto, la crescenza e il latte fino a quando non si forma un composto omogeneo. Distribuisci gli ingredienti in una pirofila e fai due strati: patate, composto di prosciutto e sopra il formaggio grattugiato tipo grana. 

 

Fai cuocere in forno a 200° C per 10 minuti o fino a ottenere la doratura desiderata. Servi tiepido.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccini tetravalente ed esavalente e possibili effetti indesiderati

06/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Qualsiasi vaccino dà luogo a effetti indesiderati che comunque sono molto meno gravi di quanto potrebbero essere le conseguenze della malattia contro cui vengono effettuati.  »

Bimbo che vuole mangiare solo pochi alimenti

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Occorre stare molto attenti a non trasformare l'ora dei pasti in un momento in cui il bambino tiene in pugno tutta la famiglia e il modo migliore per evitarlo, favorendo un rapporto sereno con il cibo, è mostrare indifferenza se rifiuta una cibo e zero esultanza se, invece, lo mangia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti