Renna di pancarré

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/12/2017 Aggiornato il 22/12/2017

Età: da 12 mesi; Difficoltà: bassa; Lista della spesa: pancarré, ricotta, prosciutto cotto, mozzarella, olive, pomodorini

Renna di pancarré

Ingredienti per due

4 fette di pancarré integrale, 50 g di ricotta vaccina, 50 g di prosciutto cotto, una fetta sottile di mozzarella, olive denocciolate, pomodorini tipo datterini

Preparazione

Prepara la mousse di prosciutto cotto, frullando insieme la ricotta con il prosciutto cotto, e poi fai riposare in frigorifero per una mezz’ora. Nel frattempo, taglia con un coltello affilato i bordi del pancarré, dai una forma circolare e tieni da parte gli avanzi per le decorazioni. Prepara i piatti: spalma la superficie di due tondi di pancarré con la crema di ricotta e prosciutto e copri con gli altri due. Fai gli occhi tagliando la fettina di mozzarella a rondelle, metti sopra un pezzo di oliva nera e fai un traforo a stella. Lava e taglia a metà i pomodorini e usali come naso. Fai le corna delle renne con i bordi tenuti da parte del pane da toast. Servine una al bimbo.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO SVEZZAMENTO DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti