Rose di mela

Età: da 12 mesi; Difficoltà: media; Lista della spesa: pasta sfoglia, mele, zucchero di canna integrale, mezzo limone, cannella, zucchero a velo

Rose di mela
Ingredienti 

Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare, 700 g di mele, 100 g di zucchero di canna integrale, il succo di un mezzo limone, cannella, zucchero a velo

Preparazione

Lava bene le mele, sbucciale, elimina il torsolo e tagliale a spicchi sottili. Riponile in una padella antiaderente con ill limone, lo zucchero, la cannella e un bicchiere circa d’acqua. Fai cuocere a fuoco moderato finché l’acqua si asciuga, spegni il fuoco e lascia raffreddare. Nel frattempo srotola la pasta sfoglia e, nel senso della larghezza, dividila in strisce larghe circa 5-6 centimetri. Disponi in una metà della striscia i pezzi di mela, anche sovrapposti, poi ripiega la pasta sfoglia sulle mele fino a coprirle e infine arrotola il tutto su se stesso così da formare le roselline. Non stringere troppo la pasta sfoglia perché questa deve gonfiarsi in cottura. Ripeti con tutte le strisce. Adagia le rose su una teglia ricoperta con carta da forno e fai cuocere per 20 minuti a 160° C. Controlla la cottura, sforna, fai raffreddare e spolvera con lo zucchero a velo prima di darne una al bimbo.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO SVEZZAMENTO DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Capricci: aiuto, non so gestirli!

La corretta gestione dei capricci è di fondamentale importanza sia per insegnare che esistono regole che non si possono tragredire sia per favorire la resilienza, che è la preziosa capacità di sopportare le frustrazioni e di affrontare le condizioni stressanti rimanendo il equilibrio.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti