Sfoglia al prosciutto

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/10/2018 Aggiornato il 05/10/2018

Età: da 12 mesi. Difficoltà: media. Lista della spesa: pasta sfoglia, prosciutto, formaggio tipo gruviera, uova.

Sfoglia al prosciutto

Ingredienti

2 rotoli di pasta sfoglia, 100 g di prosciutto cotto, 100 g di formaggio a fette tipo gruviera, un uovo.

Preparazione

Stendi un rotolo di pasta sfoglia con relativa carta da forno in una teglia. Farcisci in modo uniforme la pasta con il prosciutto cotto disteso o tagliato a dadini e il formaggio e copri con l’altro strato di pasta sfoglia. Chiudi bene i bordi e incidi in più punti la superficie con una coltello così da formare una decorazione a nido d’ape. Sbatti l’uovo in una ciotolina e spennella la superficie. Cuoci in forno a 180° C per una mezz’ora circa. Sforna, fai intiepidire e servine al bimbo una fettina.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO svezzamento DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti