Stoccafisso Norvegese in crosta di patate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/02/2017 Aggiornato il 24/02/2017

Età: da 12 mesi; Difficoltà: bassa; Lista della spesa: Stoccafisso Norvegese, patate, olio extravergine d'oliva, rosmarino, maggiorana

Stoccafisso Norvegese in crosta di patate

Ingredienti per 3

300 g di stoccafisso di Norvegia gia ammollato, 250 g di patate, due cucchiai di olio extravergine d’oliva, qualche rametto di rosmarino e di maggiorana fresca

Preparazione

Pela le patate e tagliale, facendo molta attenzione, con una mandolina a fettine sottili. Mettile in una ciotola e condiscile con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale, rosmarino e maggiorana.  Dividi lo stoccafisso in tranci tutti uguali; tostali in una padella con il cucchiaio restante di olio bollente dalla parte della pelle. Una volta che la pelle è diventata croccante, togli i filetti dal fuoco, mettili in una teglia ricoperta con carta da forno e coprili con le patate. Cuoci nel forno già caldo a 200° C fino a doratura della patate e servi.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO svezzamento DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dolori mestruali spariti da quando è iniziata la ricerca di una gravidanza

29/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una spiegazione strettamente scientifica alla scomparsa della dismenorrea nel momento in cui si hanno rapporti sessuali non protetti non esiste, tuttavia il fatto stesso che a volte accada rende l'eventualità possibile.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti