Farina di riso alla pera

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 17/01/2020 Aggiornato il 17/01/2020

Età: da 4 mesi. Difficoltà: media. Lista della spesa: latte di tipo 1 o 2, farina di riso, omogeneizzato di pera o pera.

Farina di riso alla pera

Ingredienti

180 ml di latte di tipo 1 o 2 a seconda dell’età, 2 cucchiaini di farina di riso, mezzo omogeneizzato di pera (o pera fresca).

Preparazione

Sciogli la farina di riso in poco latte mescolando bene e vigorosamente, così da non far formare dei grumi, e poi aggiungi tutto il latte, sempre mescolando. Con l’aiuto di un omogeneizzatore che non ingloba aria, fai amalgamare con l’omogeneizzato di frutta finché non risulta un composto omogeneo. Se utilizzi la frutta fresca, devi prima omogeneizzarla e poi unirla al composto. Cuoci quindi in un pentolino antiaderente, a fiamma bassa, per qualche minuto, senza portare a ebollizione. Se si vuole servire la farina di riso con il biberon invece che con il cucchiaino, occorre aggiungere un po’ d’acqua.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO svezzamento DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus: è pericoloso per la fertilità maschile?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Mario Mancini

Non c'è alcuna evidenza scientifica a supporto dell'ipotesi che il SARS-CoV-2 causi infertilità nell'uomo: si tratta dunque di una bufala.   »

Va bene questo valore delle beta?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In sesta settimana, un valore dell'ormone beta-hCG superiore a 10.000 esprime che la gravidanza è in evoluzione, quindi è un ottimo segno.   »

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti