Crema di mais e tapioca con coniglio

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 29/11/2019 Aggiornato il 29/11/2019

Età: da 6 mesi. Difficoltà: bassa. Lista della spesa: crema di mais e tapioca, carote, patate, lattuga, coniglio omogeneizzato, olio extravergine d'oliva.

Crema di mais e tapioca con coniglio

Ingredienti

3 cucchiai di crema di mais e tapioca, una carota, una patata, una foglia di lattuga, un omogeneizzato di coniglio, un cucchiaino di olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Lava le verdure, pela la patata e la carota e taglia a pezzettini tutte le verdure, compreso la foglia di lattuga. Falle cuocere in 500 millilitri di acqua per 30 minuti, filtra il brodo e passa le verdure con il passaverdure. In un piattino versa 200 ml di brodo caldo ma non bollente, unisci due cucchiai di verdure grigliate e amalgamaci la crema di mais e tapioca, facendo attenzione a non far formare grumi. Unisci poi la carne omogeneizzata, mescolando bene. Per ultimo condisci con l’olio e servi subito al bimbo.

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO svezzamento DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus e bimbi in piscina: ci sono rischi?

13/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Una cosa è certa: il Sars-CoV-2 non nuota libero nell'acqua delle piscine, per cui i bambini possono fare i bagni in piena sicurezza.  »

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti