Minestra di patate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 29/04/2016 Aggiornato il 29/04/2016

Un piatto che i bambini adorano e di cui chiedono sempre il bis. Parola di Sara Lamera, cuoca di asilo nido

Minestra di patate

Per questa ricetta, adatta anche ai piccolissimi, prendiamo spunto dall’esperienza di Sara Lamera, cuoca presso un asilo nido e creatrice del blog prontalapappa.com. Ecco la sua minestra di patate, uno dei piatti preferiti dei bambini, tanto che ne deve cucinare in abbondanza perché, ormai lo sa, quando lo prepara i bambini vogliono sempre il bis. Ed è anche molto facile da fare, occorre solo un po’ di tempo nella preparazione. Ma… ne vale la pena!!!

Ingredienti

Patate, riso parboiled, brodo vegetale, olio extravergine d’oliva, formaggio grattugiato tipo grana

Preparazione

La ricetta è molto semplice: sbucciate le patate, lavatele molto bene e fatele bollire in una pentola per circa un’ora. Dopodiché, prendete le patate e mettetele nel frullatore. Attenzione che le patate contengono molto amido, quindi possono risultare difficili da frullare: nel caso aggiungete tanta acqua perché in un attimo la purea può diventare molto cremosa e le lame possono far fatica a girare. Condite la purea con l’olio. Nel frattempo fate bollire il riso: potete cuocerlo nel brodo (da preferire) oppure in abbondante acqua. Il tipo di riso che si privilegia in genere è il parboiled, perché mantiene i micronutrienti e consente cotture prolungate adatte ai più piccoli. Una volta che il riso è ben cotto, scolatelo, aggiungete la patata frullata, una bella spolverata di formaggio grana, mescolate e la minestra è pronta per essere servita.

 

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Utero setto: operare o no prima di una gravidanza?

17/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

La tendenza di oggi è di non intervenire sempre e comunque in caso di utero setto, ma solo in determinate condizioni.  »

Gravidanza e dubbi sulla vitamina D

17/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La vitamina D, anche se assunta in dosi superiori al fabbisogno, non provoca danni al feto.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti