Tempestina con verdure

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/09/2012 Aggiornato il 26/01/2015

Età: da 6 mesi; Difficoltà: Facile

Tempestina con verdure

Ingredienti

40 g di tempestina, una patata, un porro, 4 foglie di lattuga, 40 g di crescenza, un cucchiaio di formaggio grattugiato tipo grana, un cucchiaino di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Lava la verdura, pela la patata e sminuzza tutti gli ortaggi. Mettili in una pentola con 200 ml di acqua. Cuoci per mezz’ora.

Prelevali senza buttare via il brodo. Ottieni una purea con il passaverdure. Fai bollire di nuovo il brodo, unisci la pastina e fai cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

Versa in un piattino, aggiungi 2-3 cucchiai di verdura, l’olio, il formaggio e la crescenza e amalgama bene.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Risvegli notturni dopo mesi di sonno tranquillo

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Può capitare che a nove mesi inizino i risvegli notturni: possono esserne corresponsabili l'ansia da separazione e la dentizione.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti