Insalata di riso e fagiolini

Dottoressa Rosa Lenoci A cura di Dottoressa Rosa Lenoci Pubblicato il 16/08/2019 Aggiornato il 16/08/2019

Età: da 8 mesi Difficoltà: bassa Lista della spesa: riso, fagiolini, carote, formaggio tipo grana, olio extravergine d'oliva, basilico

Insalata di riso e fagiolini

Ingredienti

50 g di riso, 30 g di fagiolini, una piccola carota, 20 g di formaggio stagionato tipo grana a scaglie sottili, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Cuoci il riso (a questa età non deve essere cotto al dente ma procedi con la cottura), quindi scolalo e passalo sotto l’acqua corrente. Nel frattempo, spunta la carota già pelata e i fagiolini, tagliali a pezzi e cuocili al vapore per una decina di minuti, finché risultano morbidi. Fai intiepidire. In un piattino amalgama il riso con le verdure, poi unisci le scaglie di formaggio stagionato tipo grana. Condisci con l’olio e servi al bimbo.

 

 

CONSULTA LE ALTRE RICETTE PER LO SVEZZAMENTO DEL TUO BAMBINO. CLICCA QUI!

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti