Sogliola al vapore

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/04/2013 Aggiornato il 29/01/2015

Età: da 8 mesi; Difficoltà: Facile

Sogliola al vapore

Ingredienti

un filetto (80 g) di sogliola, 80 g di carote, una zucchina piccola, una foglia di alloro, un rametto di rosmarino, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, due foglioline di prezzemolo

Preparazione

In una pentola con un po’ d’acqua aggiungi l’alloro e il rosmarino. Metti il filetto di sogliola nell’apposito cestello per la cottura al vapore, inseriscilo nella pentola e cuoci per una ventina di minuti. Lava la verdura, spunta e raschia la carota, spunta la zucchina, quindi taglia entrambe a metà.

Lessa la carota per 15 minuti, aggiungi la zucchina e prosegui per altri 20 minuti. Quando saranno ammorbidite, riducile a purea con il passaverdura.

Disponi su un piattino la crema di verdure, adagiavi sopra la sogliola, schiacciala con una forchetta, mescola bene, condisci con l’olio extravergine d’oliva e servi al bimbo.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti