Lo schema dei pasti per bimbo dai 12 ai 18 mesi

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 14/01/2015 Aggiornato il 26/01/2015

Ormai il bambino può mangiare quasi come i grandi, con poche differenze rispetto a loro. Sono necessarie però ancora alcune attenzioni

Lo schema dei pasti per bimbo dai 12 ai 18 mesi

Colazione

latte fresco intero o specifico per l’infanzia (200 ml) + 3-4 biscotti specifici per l’infanzia o secchi oppure 3-4 fette biscottate + 1 frutto

Pranzo

primo piatto di pasta o riso con sugo di pomodoro o di verdure; secondo piatto di carne o pesce con contorno di verdure; in alternativa un piatto unico che unisce primo e secondo, come pasta al ragù di carne accompagnato poi da una porzione di verdura; un frutto

Merenda

uno yogurt alla frutta o un frutto

Cena

primo piatto di minestra o passato di verdure; secondo piatto alterando carne, pesce, formaggio e uova. In alternativa un piatto unico composto da primo e secondo insieme

Lo schema e la quantità dei pasti è indicativa, perché ogni bambino si regola in base alle proprie esigenze e ai propri gusti

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti