Lo schema dei pasti per bimbo dai 12 ai 18 mesi

Ormai il bambino può mangiare quasi come i grandi, con poche differenze rispetto a loro. Sono necessarie però ancora alcune attenzioni

Colazione

latte fresco intero o specifico per l’infanzia (200 ml) + 3-4 biscotti specifici per l’infanzia o secchi oppure 3-4 fette biscottate + 1 frutto

Pranzo

primo piatto di pasta o riso con sugo di pomodoro o di verdure; secondo piatto di carne o pesce con contorno di verdure; in alternativa un piatto unico che unisce primo e secondo, come pasta al ragù di carne accompagnato poi da una porzione di verdura; un frutto

Merenda

uno yogurt alla frutta o un frutto

Cena

primo piatto di minestra o passato di verdure; secondo piatto alterando carne, pesce, formaggio e uova. In alternativa un piatto unico composto da primo e secondo insieme

Lo schema e la quantità dei pasti è indicativa, perché ogni bambino si regola in base alle proprie esigenze e ai propri gusti

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti