Svezzamento: se mangia da solo ingrasserà di meno!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/02/2014 Aggiornato il 20/02/2014

Nella fase dello svezzamento il piccolo dovrebbe mangiare da solo perché così impara a gestire i ritmi della fame e si autoregola. A tutto vantaggio della salute

Svezzamento: se mangia da solo ingrasserà di meno!

 

Quanto è importante nello svezzamento per i bambini imparare a mangiare da soli? Fondamentale. Lo spiega un nuovo studio che ha messo in evidenza che se la mamma dà la pappa al piccolo col cucchiaino potrebbe, seppur inconsapevolmente, portarlo a diventare obeso. La ragione di tale comportamento? Il piccolo, secondo lo studio inglese, sarà infatti meno in grado di dire alla sua mamma quando si sente pieno, in quanto si sentirà sotto pressione e tenuto a finire per forza tutto ciò che ha nel piatto. Per questo nella fase dello svezzamento è bene abituarlo a mangiare da solo, scegliendo in autonomia le quantità del cibo da portare alla bocca. Per il piccolo sarà una nuova e bellissima scoperta del mondo del cibo e soprattutto si riduce il suo rischio di ingrassare troppo.  

298 bambini sotto osservazione

A suggerire questa ipotesi è uno studio della Swansea University, nel Regno Unito, pubblicato sulla rivista Paediatric Obesity. La dottoressa Amy Brown e il suo team hanno studiato 298 bimbi di età compresa tra sei mesi e dodici mesi, analizzando il modo in cui iniziavano a introdurre nella dieta i cibi solidi, quindi durante lo svezzamento. Successivamente, i piccoli sono stati nuovamente esaminati sotto il profilo del peso e delle abitudini alimentari.

Così sono in grado di fermarsi e sentirsi sazi

La scoperta ha evidenziato che i bimbi che venivano lasciati mangiare in autonomia erano significativamente più in grado di fermarsi quando si sentivano pieni e molto meno in sovrappeso. Per quale ragione? Secondo i ricercatori l’azione di portare alla bocca il cibo permette al bambino di comprenderne le caratteristiche, di riconoscere altresì il senso di sazietà e anche di stabilire i ritmi del rito di portare alla bocca il cibo. Ecco la funzione dello svezzamento e del mangiare in autonomia. 

In breve

SPINGERLI A MANGIARE DA SOLI

Se i genitori non si fanno prendere dall’ansia del “non mangia abbastanza” e gli consentono di mangiare da solo, “il bambino viene lasciato libero di maneggiare il cibo, controllarne la quantità e mangiare secondo i propri ritmi – spiega la dottoressa Brown -, tutto ciò promuove la regolazione dell’appetito e aiuta ad avere un giusto peso corporeo”.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Ricette per lo svezzamento

Vaccini per bambini

Elenco frasi auguri nascita

Elenco frasi auguri battesimo

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Si può dare l’acqua ai piccolissimi?

22/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Ad allattamento ben avviato, quindi più o meno dopo le prime settimane di vita, se ragionevolmente si ritiene che il bebè possa avere sete (o se si notano segni di disidratazione, come il pannolino asciutto per molte ore) gli si possono offrire piccole quantità d'acqua. Se fa numerose poppate nell'arco...  »

Coppia con bisnonni in comune: ci sono rischi per i figli?

22/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Il grado di parentela dovuto a bisnonni in comune non aumenta la probabilità di concepire figli con malattie ereditarie. A meno che vi siano persone malate o disabili tra i consanguinei in comune,   »

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti