9 e 10 aprile, visite gratuite per la settimana dell’omeopatia

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 08/04/2015 Aggiornato il 08/04/2015

Moltissimi studi in tutta Italia, in occasione della settimana mondiale dell’omeopatia, offriranno visite gratuite. Ecco come partecipare all’iniziativa

9 e 10 aprile, visite gratuite per la settimana dell’omeopatia

Dal 10 al 16 aprile si celebra in tutto il mondo la Settimana della medicina omeopatica, promossa dalla World Homeopathy Awareness Organization. Solo in Italia, sarebbero circa 11 milioni le persone che scelgono di affidarsi all’omeopatia. Chi vuole saperne di più, chiarire dubbi e perplessità, provare a usare i medicinali omeopatici può approfittare delle varie iniziative promosse sul nostro territorio nel corso del mese di aprile.

Visite gratuite  giovedì…

Si inizia il 9 aprile, con “Omeopatia porte aperte–dedicato a voi”, promossa da Ce.M.O.N. – presidio omeopatia italiana, che offre la possibilità di sottoporsi a visite gratuite per tutta la giornata di giovedì. Giunta alla sua IV edizione, l’iniziativa Omeopatia porte aperte ha l’obiettivo di informare i cittadini sull’omeopatia e promuovere cure più sostenibili. In pratica, il 9 aprile circa 300 studi medici forniranno consulenze gratuite alle persone interessate che avranno preventivamente prenotato una visita. Per conoscere i medici della propria zona che aderiscono al progetto e richiedere un appuntamento si può visitare il sito www.presidiomeopatiaitaliana.it. In alternativa si può telefonare ai numeri: – 081 3951888 – 3207232183 – 0817614707dalle ore 9:30 alle 18:00.

… e venerdì

Il 10 aprile saranno i medici dell’Associazione italiana medici di omotossicologia (Amiot) ad aprire le porte dei loro studi per incontri gratuiti. Gli scopi sono sensibilizzare gli italiani sull’importanza di un corretto stile di vita, spiegare la corretta prevenzione dei mali di stagione, come le allergie, e di altre malattie, e illustrare le strategie d’avanguardia per prendersi cura di sé. Per sapere quali medici aderiscono all’iniziativa si può chiamare il numero verde 800.385014 oppure si può visitare il sito: http://www.giornataomeopatia.it. Occorre poi prenotare un appuntamento direttamente con lo studio.

Le altre attività in programma

Le celebrazioni continueranno per buona parte del mese. Per esempio, sabato 11 aprile al Teatro Sant’Anna di San Mauro Torinese (To), alle 18, ci sarà un incontro dedicato all’omeopatia, mentre alle 21 si terrà uno spettacolo teatrale a tema. Per consultare l’elenco delle altre attività in programma visitare il sito: www.presidiomeopatiaitaliana.it

 

 

 

In breve

UTILE IN TANTI CASI

L’omeopatia può essere utilizzata per tante malattie: allergie, malattie otorinolaringoiatriche, problematiche dermatologiche, conseguenze da traumi, svariate patologie pediatriche.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti