Bambini e cani: amici per la pelle!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/10/2015 Aggiornato il 07/10/2015

Fino alla fine di novembre si tiene Welcome in canile, un progetto di sensibilizzazione sulla cura dei cani

Bambini e cani: amici per la pelle!

Si dice che il cane sia il miglior amico dell’uomo. Nonostante ciò, non sempre viene trattato come tale. Al contrario: sono purtroppo molti i casi di maltrattamento o quantomeno di non curanza o scarsa cura dei cuccioli di casa. Proprio per sensibilizzare e informare i cittadini su quali sono le misure primarie necessarie a garantire una vita serena ai nostri amici a quattro zampe è stato ideato Welcome in canile, un progetto che mira a promuovere le iniziative della Lndc, la Lega nazionale per la difesa del cane.

Tante iniziative

Welcome in canile terminerà a fine novembre. Vede il coinvolgimento e la partecipazione delle varie sezioni di Lndc presenti sul territorio nazionale. Nel corso della manifestazione, i volontari della Lega organizzano tutta una serie di iniziative rivolte ai proprietari, ma anche agli amanti dei cani per avvicinarli il più possibile al mondo dei loro amici a quattro zampe. L’obiettivo è aumentare la conoscenza in merito ad argomenti fondamentali per la tutela degli animali, come la sterilizzazione, l’iscrizione all’anagrafe canina, l’adozione responsabile e le leggi a tutela degli animali.

Per combattere il randagismo e non solo

Da un lato Welcome in canile si pone lo scopo di aiutare a combattere un fenomeno purtroppo ancora diffuso, quello del randagismo. Dall’altro, vuole aiutare le persone a conoscere quelle condizioni e quei presupposti essenziali per dare vita a una convivenza piacevole, piena di amore e di affetto, con gli animali. Accanto all’informazione, però, non manca il divertimento. Sono moltissime, infatti, le iniziative in programma nei weekend della manifestazione, come la “passeggiata a sei zampe” per conoscersi meglio, la “mobility dog” o la “giornata del microchip”.

Un appuntamento per tutta la famiglia

In alcuni appuntamenti, oltre ai volontari, sono presenti anche avvocati, medici veterinari, educatori cinofili e guardie zoofile volontarie della Lega nazionale per la difesa del cane: tutti questi esperti sono a disposizione per chiarire i dubbi dei cittadini. Chi volesse trascorrere una giornata diversa in famiglia, approfittando dell’occasione per avvicinare i bambini al mondo degli animali e alle sue regole può informarsi sulle sedi delle iniziative, consultando la pagina: www.facebook.com/legadelcane

 

 

 
 
 

In breve

UN REGALO PER CHI ADOTTA

 Welcome in Canile si pone anche l’importante obiettivo di favorire le adozioni dei tanti cani ospiti dei rifugi. Ecco perché a ogni nuovo adottante viene consegnato un regalo speciale: la Doggie Bag offerta da Sanypet/Forza10, una delle più autorevoli tra le aziende “cruelty-free” del settore pet food.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti