Ecco i nomi dei vincitori del nostro concorso!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/02/2013 Aggiornato il 28/02/2013

Scopri se sei tra i primi vincitori del nostro concorso, per il periodo dal 15 dicembre 2012 al 14 gennaio 2013

Questi sono i 31 vincitori dei premi giornalieri (set Play! Villeroy & Boch)

Roberta Giampieri, Virginia Busolin, Stefano Caldarelli, Veronica Ugolini, Silvia Antonini, Concetta Fragali, Sara Lenzi, Marta Signorini, Cristiana Parmigiani, Francesca Bertocchi, Paola Bellini, Valentina Bianchi, Elisabetta Abbate, Valentina Calvanelli, Barbara Emanuelli, Monica Monteleone, Francesca Moccia, Francesca Grotto, Agata Di Rubba, Martina Libero, Virginia Lombardo, Giovanna Crippa, Roberta Miccoli, Marcella Piras, Carla Maria Leone, Sabrina Bicego, Simona Ghisi, Tiziana Licata, Alessandra Faricelli, Sonia Borghi, Sonia Casadei

Questi sono i 3 vincitori del premio finale (trapunta di vero piumino firmata DaunenStep)

Diana Moretti, Roberta Gargano, Manuela Montani

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti