Fermenti due volte benefici

Contenuto sponsorizzato

Florap Smart flaconcini di Alta Natura è un integratore alimentare di fermenti lattici ideato per favorire il riequilibrio della flora batterica intestinale e sostenere il progetto La casa di Toti con I bambini delle Fate. Ecco di cosa si tratta

Fermenti due volte benefici

Con l’acquisto di Florap Smart, formula completa di probiotici e prebiotici, si sostiene il progetto “La casa di Toti” che aiuta tanti ragazzi speciali ad avere un presente e un futuro migliore. Il progetto è in collaborazione con I Bambini delle Fate, un’impresa sociale che si occupa di autismo e altre disabilità cercando fondi in tutta Italia.

La Casa di Toti

Casa di Toti è uno dei progetti di inclusione de I Bambini delle Fate. L’obiettivo è costruire in Sicilia una Casa per ragazzi neurodiversi dove, oltre alla funzione di Comunità Residenziale, con assistenza socio/sanitaria di alto livello, ci sarà la possibilità per i ragazzi di lavorare nel primo albergo solidale dell’isola conciliando impresa sociale e occupazione. Ragazzi autistici, assistiti da Tutor specializzati, saranno loro stessi i gestori dell’Albergo. Ciò gli garantirà un futuro al di là della famiglia.

Pronta al 75%

Una quota degli incassi ricavati dalla vendita al pubblico di Florap Smart sarà devoluta a I Bambini delle Fate assicurando un sostegno concreto alla Casa di Toti, ancora non ultimata per i lavori strutturali in corso.

Più di 11 miliardi di fermenti

Florap Smart è un integratore alimentare con probiotici, prebiotici, niacina e altre vitamine del gruppo B. Contiene 11 miliardi di fermenti lattici vivi selezionati per favorire il riequilibrio della flora batterica intestinale. È arricchito di Fruttoligosaccaridi (FOS) e Inulina: prebiotici che stimolano l’attività metabolica dei microrganismi utili all’intestino.

Riduce i disturbi intestinali

Florap Smart mantiene il fisiologico equilibrio del tratto gastro enterico, a favore dell’integrità della mucosa intestinale, riduce la diarrea infettiva e del viaggiatore e facilita la digestione. Adatto sia per gli adulti che per i bambini, da usare nel post terapia antibiotica, disordini alimentari o disbiosi intestinali. Senza glutine, senza lattosio e Vegan Ok, è in vendita nelle erboristerie, farmacie e nelle parafarmacie.

Da sapere!

I DISEGNI DEI RAGAZZI SUGLI ASTUCCI

Gli astucci sono stati arricchiti da 4 diversi disegni realizzati dai ragazzi del laboratorio Calle Calle della Casa di Toti.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Contenuto sponsorizzato

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti