In edicola dal 10 Febbraio il nuovo numero di Bimbisani & belli di Marzo

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 12/02/2018 Aggiornato il 12/02/2018

In Bimbisani & belli di questo mese si parla di infertilità e dei trattamenti di ultima generazione, di igiene e sicurezza del bambino. Un'ampia vetrina sulle carrozzine trasformabili aiuta i neogenitori nell'acquisto. E molto altro ancora...

1@BSB03 Cover MARZO OK.inddNel nuovo numero di Bimbisani & belli si parla di “social freezing”, l’ultima arma contro l’infertilità, e della possibilità di rifarsi una carriera dopo la maternità. E poi tutte le “dritte” per dare le medicine al piccolo, per non farlo crescere viziato, anche se è figlio unico, e per proteggerlo dai pericoli di casa. Per le mamma: gli esercizi di yoga in vista del parto, come farlo girare a testa in giù e le strategie anti-cellulite. E molto altro ancora…

  • Latte materno: protegge da molte malattie
  • Psicologia: figlio unico, non farlo crescere viziato
  • Parto: e se non si gira a testa in giù?
  • Neonato: occhio alla sua igiene
  • Mamma: come rifarsi una carriera
  • Svezzamento: quando può mangiare i legumi
  • Cellulite: meglio pensarci subito
  • Attesa: yoga, un toccasana in gravidanza
  • Controlli: Rh negativo oggi non fa più paura
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti