In edicola dal 16 ottobre il nuovo numero di Bimbisani & belli di Novembre

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 16/10/2019 Aggiornato il 16/10/2019

In Bimbisani & belli di questo mese si parla di: telecamere negli asili, tablet e smartphone ai bambini, rotavirus nel bebè, alternative al parto in ospedale, acquagym in gravidanza, educazione dei figli... E molto altro ancora

1@BSB11 Cover NOVEMBRE.indd

Nel nuovo numero di Bimbisani & belli di novembre si parla di telecamere negli asili e dei danni di tablet, smartphone e tv se usati come “baby sitter”. Attenzione poi all’anemia in gravidanza, alle precauzioni se si sceglie il parto in casa e alla caduta dei capelli dopo il parto. Tanti consigli per lo svezzamento del bambino e per la dieta della mamma. Il tutto aspettando Halloween, la notte più paurosa dell’anno, da festeggiare in allegria con i bambini con tante idee e iniziative…E molto altro ancora…

  • Igiene bebè: pelle morbida e vellutata
  • Attesa: non restare a corto di ferro
  • Genitori: l’importanza di essere coerenti
  • Puericultura: come dargli le medicine?
  • Nanna: un mondo di sogni
  • Salute: rotavirus, attenzione a vomito e diarrea
  • Parto: se non in ospedale, dove?
  • Bellezza: metti un freno alla caduta dei capelli
  • Inchiesta: telecamere negli asili, sì o no?

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti