L’olio extravergine che fa bene… anche all’abbronzatura!

Contenuto sponsorizzato

Olio Raineri ci presenta l’olio Extravergine di Oliva, un alimento ricco di antiossidanti che favorisce l’assorbimento della vitamina C e dei carotenoidi e contrasta la formazione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Un vero e proprio superfood a tutto tondo!

L’olio extravergine che fa bene… anche all’abbronzatura!

È settembre, tempo di rientri. Vogliamo tutti conservare a lungo la sensazione di benessere regalataci dalle belle vacanze appena trascorse e, perché no, far sì che la tintarella non diventi presto solo un ricordo.

Olio Raineri ci dà allora qualche consiglio per mantenerla a lungo, anche dopo che le vacanze sono finite. Molto infatti dipende dall’alimentazione e non è un segreto che gli alimenti ricchi di vitamina A, C, D, E, di carotenoidi e di antiossidanti siano ideali per raggiungere quest’obiettivo.

Un prezioso alleato

L’Olio Extravergine di Oliva, proprio perché ricco di antiossidanti, aiuta a rendere la pelle elastica ed è in grado di contrastare la formazione dei radicali liberi grazie alla vitamina E.

Oltre all’olio EVO, largo anche agli alimenti ricchi di vitamina D ed A, che aumentano i livelli di melanina nel corpo e a quelli ricchi di vitamina B e B6, che aumentano la durata dell’abbronzatura. Includi dunque nella dieta frutti e ortaggi di colore arancio e rosso: carote, zucche, pomodori, frutti di bosco; ma anche semi oleosi (di girasole, di zucca, di anice, di finocchio), ricchi di vitamina E, e poi rucola, sedano, radicchio, broccoli e peperoni.

Se ami il pesce, scegli quello azzurro, ricco di Omega 3 e Omega 6, un ottimo alleato per avere un colorito sano. Cucinalo almeno un paio di volte alla settimana, scegliendo tra alici, sardine, sgombro, pesce spada e tonno. La tua abbronzatura ne risentirà positivamente.

Non dimenticare però di condire tutto con abbondante Olio EVO crudo di qualità.

Per tutti i gusti

Te ne potremmo consigliare tante, ma oggi ti parliamo delle tre principali referenze Raineri:

  1. Olio EVO da Olive Taggiasca
    L’Olio Extravergine da Olive Taggiasca nasce solo dalla più pregiata varietà di olive, in un contesto climaticamente perfetto;
  2. Olio EVO Oro di Frantoio
    Un sapore sobrio, quello dell’Oro di Frantoio. Un Extravergine filtrato, 100% Italiano, ottenuto a freddo, con un colore giallo inconfondibile e limpido alla vista.
  3. Olio EVO Biologico
    L’Olio Extravergine di Oliva biologico Raineri è un prodotto 100% italiano, non filtrato, proveniente da aziende agricole selezionate.

interna 1

 

 
 
 

Da sapere!

Li puoi trovare anche nella speciale cassetta Anniversario, realizzata per festeggiare i 111 anni dell’azienda. Una confezione in legno massello, serigrafata con il distintivo logo Raineri, in promozione fino a Dicembre 2021, al prezzo consigliato di 25,00€. Scopri tutti i prodotti Olio Raineri  https://www.olioraineri.com/

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Contenuto sponsorizzato

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-CoVid-19: non è vero che ostacola la fertilità. Anzi.

21/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono dati che autorizzino a sostenere che la vaccinazione contro l'infezione da Sars-CoV-2 interferisca sulla fertilità.   »

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti