Pelle del neonato: solo prodotti specifici e sicuri

Contenuto sponsorizzato

La pelle del neonato e del bimbo piccolo è molto più sensibile e delicata di quella dell’adulto. Per questo è importante utilizzare dei prodotti specifici e particolarmente delicati per la detersione, idratazione e protezione, come quelli della linea Humana BabyCare

Pelle del neonato: solo prodotti specifici e sicuri

Il bagnetto, il cambio e il massaggio sono gesti quotidiani di cura e attenzione. Rappresentano un’opportunità per la mamma o il papà di relazionarsi con il loro piccolo tramite il contatto pelle a pelle. Sono momenti fondamentali per conoscersi e rafforzare il legame affettivo.

Nasce una linea tutta nuova: Humana BabyCare

Pensando alla pelle delicata dei neonati e dei bambini, Humana ha sviluppato Humana BabyCare: la nuova linea per la detersione e cura della pelle dei più piccoli ancor più delicata e specifica, sin dalla nascita.

Sicuri sin dalla nascita

BabyCare Humana

I nuovi prodotti Humana BabyCare sono tutti clinicamente testati su pelle sensibile, sono senza parabeni, alcool e siliconi (gli ingredienti sono sicuri e ammessi dal Regolatorio Cosmetico Vigente) e sono arricchiti con Humana Bio Idramilk®, un mix di latti vegetali biologici di Avena, Mandorla e Riso, dalla comprovata proprietà idratanti. Particolarmente adatto alla pelle dei più piccoli, aiuta a preservare l’equilibrio idrolipidico e a mantenere la barriera cutanea integra. Oltre a detergenti e creme, la linea comprende anche prodotti dedicati all’igiene nasale dei più piccoli con proposte utili per la corretta respirazione e benessere.

Forte concentrazione di ingredienti naturali

La nuova linea si distingue anche per l’elevatissima concentrazione di ingredienti naturali contenuti, per la produzione italiana dei prodotti (ad esclusione della linea Nasino) e per la nuova profumazione dolce e delicata, apprezzata dai piccoli e dai grandi.

Crosta lattea

Questo disturbo è tipico di molti neonati ed è caratterizzato dalla comparsa di piccole squame biancastre e morbide sul cuoio capellulto e talvolta anche sulle sopracciglia e sulla fronte. Nella linea Humana BabyCare si trovano lo Shampoo ultradelicato adatto per detergere il cuoio capelluto del bimbo anche in presenza di crosta lattea e l’Olio emolliente che può essere usato con un batuffolo di cotone e un pettinino per eliminare le crosticine.

Pelli secche

Un nuovo prodotto per la detersione della linea Humana BabyCare è l’Olio da Bagno, adatto per le pelli secche anche a tendenza atopica, in quanto deterge delicatemente rispettando la barriera cutanea senza creare irritazioni. È adatto per l’igiene quotidiana e fin dai primi giorni di vita.

Irritazioni da pannolino

Sono due i prodotti della linea da poter utilizzare per la protezione dell’area del pannolino. La pasta protettiva Humana BabyCare, con il 15% di ossido zinco, previene e lenisce gli arrossamenti e le irritazioni e risulta ideale da utilizzare ad ogni cambio, sin dalla nascita.
Humana Baby Milsana® con ossido di Zinco al 50% e sostanze emollienti e lenitive è ideale in casi di secchezza, arrossamento ed irritazione causati da fattori esterni ed esercita un’azione lenitiva già dalla prima applicazione.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Contenuto sponsorizzato

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Placenta vicina all’OUI: potrebbe allontanarsi?

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel corso della gravidanza la placenta può spostarsi dall'orifizio uterino in quanto l'utero gradualmente si distende in lungo e in largo  »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti