Peppa Pig aiuta i bambini in ospedale. Fallo anche tu!

Patrizia Masini A cura di Patrizia Masini Pubblicato il 24/11/2020 Aggiornato il 24/11/2020

Basta visualizzare il video con la traduzione in italiano di una famosa canzone di Peppa Pig per aiutare la costruzione di un nuovo padiglione dell’ospedale dei bambini Buzzi di Milano. Ecco come fare

Peppa Pig aiuta i bambini in ospedale. Fallo anche tu!

Peppa Pig, la serie animata amata dai bambini in età prescolare (in chiaro su Rai Yo Yo), in vista del Natale e in questa particolare fase dell’emergenza vuole portare un po’ di gioia a tutti quei piccoli pazienti che occupano le stanze della Fondazione Ospedale dei Bambini Buzzi di Milano, centro di riferimento per la cura specialistica in campo materno e infantile. Con questo obiettivo Peppa e i suoi amici hanno deciso di tradurre una delle hit di maggior successo Bing Bong Zoo in italiano e di attivare una campagna di Digital PR a sostegno della raccolta fondi #AssenzaDiGravità.

Un nuovo padiglione ospedaliero e strumenti gioco

La raccolta voluta dalla Fondazione Buzzi è destinata alla realizzazione di un nuovo padiglione dell’ospedale al fine di soddisfare la grande domanda per le cure specialistiche della struttura. Nell’immediato, intanto Peppa donerà attraverso Abio – Associazione per il bambino in ospedale, i suoi strumenti musicali giocattolo e pupazzi sonori per portare un po’ di musica nelle camerette dell’ospedale.

Peppa educa e diverte

La musica è uno degli ingredienti più importanti a sostegno del successo planetario che ha ottenuto Peppa Pig: grazie ad essa, Peppa è entrata nelle case e nei cuori di tantissimi piccoli affezionati ma soprattutto li ha divertiti, insegnando loro fatti e aneddoti che hanno arricchito il loro bagaglio culturale. Sì, perché Peppa è uno di quei classici personaggi che educa divertendo. Bing Bong Zoo, la nuova canzone che Peppa ha deciso di tradurre in italiano per supportare questa campagna attorno al Buzzi, non fa eccezione, anzi: insegna ai piccoli alcuni comportamenti degli animali attraverso i loro suoni e movimenti più iconici – da come fa il pinguino alla scimmietta, passando per il coccodrillo.

#BallaConPeppa

Bing Bong Zoo sarà al centro di #BallaConPeppa, la campagna di Digital PR che Peppa Pig promuove per raccogliere fondi a favore dell’iniziativa #AssenzaDiGravita. La campagna, che si focalizzerà principalmente su Instagram, coinvolgerà diversi genitori influencer in divertenti balletti e karaoke sulle note di Bing Bong Zoo per attirare l’attenzione del loro seguito e incentivarlo a visualizzare il video dedicato alla hit su YouTube. Per ogni visualizzazione, Peppa Pig donerà del denaro ad #AssenzaDiGravita.

 
 

Da sapere

FINO AL 6 DICEMBRE

La campagna è appena partita e terminerà il 6 dicembre. Partecipare è facile: basta visualizzare il video dedicato a Bing Bong Zoo su YouTube o in streaming a uno di questi due link:

https://www.youtube.com/watch?v=0B26qMEYo3g&feature=youtu.be

https://ffm.to/bingbongzoo-italiano

E se lo si desidera condividere sui propri social attraverso l’hashtag #BallaConPeppa.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti