Progetto bimbi: arriva il fantastico mondo di Crocville

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 09/04/2013 Aggiornato il 09/04/2013

Il nuovo Progetto bimbi ruota intorno al divertente e fantasioso mondo di Crocville. Dove si impara divertendosi… con gusto

Progetto bimbi: arriva il fantastico mondo di Crocville

In selezionati punti vendita del centro Italia, Mela Val Venosta porterà il suo nuovo Progetto bimbi, che ruota intorno al fantastico mondo di Crocville: un luogo immaginario dove sono protagonisti gli elementi della natura. Goldy, Nella, Ray… sono solo alcuni dei 20 simpatici amici che accompagneranno i bambini alla scoperta di Crocville (che poi non è altro che l’incantevole Val Venosta…) per imparare, divertendosi, come nascono le mele venostane.

Durerà 3 mesi

Il nuovo Progetto bimbi, che avrà una durata di 3 mesi a partire da aprile, ha una fase di lancio di 2 settimane dedicate alla promozione del mondo Crocville: in 85 punti vendita di Unicoop Firenze è infatti possibile trovare un espositore brandizzato Crocville con i divertenti zainetti a forma di coccinella, completi del libretto, che racconta la storia di Crocville, e del vassoio di mele con due adesivi dei personaggi, da collezionare e attaccare al libretto. Una volta terminati gli zainetti, che andranno a esaurimento, rimarrano per tutta la durata del Progetto bimbi i vassoi Crocville completi di adesivi. Info: www.crocville.it

In breve

UN VIAGGIO NELLA NATURA

Per i bambini sarà istruttivo e divertente scoprire come nascono le mele venostane. Sul sito di Crocville, poi, si trovano consigli e indicazioni per i genitori che vogliono insegnare ai loro figli ad amare la natura e i suoi frutti.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti