Progetto bimbi: arriva il fantastico mondo di Crocville

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 09/04/2013 Aggiornato il 09/04/2013

Il nuovo Progetto bimbi ruota intorno al divertente e fantasioso mondo di Crocville. Dove si impara divertendosi… con gusto

Progetto bimbi: arriva il fantastico mondo di Crocville

In selezionati punti vendita del centro Italia, Mela Val Venosta porterà il suo nuovo Progetto bimbi, che ruota intorno al fantastico mondo di Crocville: un luogo immaginario dove sono protagonisti gli elementi della natura. Goldy, Nella, Ray… sono solo alcuni dei 20 simpatici amici che accompagneranno i bambini alla scoperta di Crocville (che poi non è altro che l’incantevole Val Venosta…) per imparare, divertendosi, come nascono le mele venostane.

Durerà 3 mesi

Il nuovo Progetto bimbi, che avrà una durata di 3 mesi a partire da aprile, ha una fase di lancio di 2 settimane dedicate alla promozione del mondo Crocville: in 85 punti vendita di Unicoop Firenze è infatti possibile trovare un espositore brandizzato Crocville con i divertenti zainetti a forma di coccinella, completi del libretto, che racconta la storia di Crocville, e del vassoio di mele con due adesivi dei personaggi, da collezionare e attaccare al libretto. Una volta terminati gli zainetti, che andranno a esaurimento, rimarrano per tutta la durata del Progetto bimbi i vassoi Crocville completi di adesivi. Info: www.crocville.it

In breve

UN VIAGGIO NELLA NATURA

Per i bambini sarà istruttivo e divertente scoprire come nascono le mele venostane. Sul sito di Crocville, poi, si trovano consigli e indicazioni per i genitori che vogliono insegnare ai loro figli ad amare la natura e i suoi frutti.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti