Stop alla nausea senza pensieri

Contenuto sponsorizzato

È un malessere che può colpire tutti, dai bambini alle donne in gravidanza, ed avere molte cause diverse. Ma la cura può essere una sola e tutta naturale: Reprinaus di Alta Natura

Stop alla nausea senza pensieri

La nausea non è una malattia ma solo un fastidioso sintomo, quindi un segnale che qualcosa non sta funzionando nel modo corretto. Indipendentemente da che cosa sia causata, spesso è accompagnata da altri disturbi, come malessere allo stomaco, pallore, sudorazione e aumento della frequenza cardiaca. Per stare subito meglio, esiste Reprinaus, un preparato che unisce vari principi attivi naturali, la cui efficacia anti-nausea è provata in modo scientifico. E va bene per tutti, bambini e donne incinte.

Dai problemi addominali al sistema nervoso

Tra le principali cause di nausea si ritrovano i problemi ad addome e sistema nervoso, come le gastroenteriti o l’emicrania, sia cause esterne come alcuni farmaci, eccesso di alcool o allergie alimentari.

Il mal di viaggio

La cinetosi o disturbi da movimento sono tutti quei malesseri che derivano dall’andare in macchina, barca, treno o aereo, che si manifestano con ipersudorazione, pallore, stordimento e appunto nausea. Ne sono colpiti spesso i bambini e deriva da un contrasto tra le informazioni di movimento percepite dai recettori sensoriali e dall’occhio e quelli di immobilità percepite nel labirinto osseo auricolare: si è fermi nel veicolo ma in realtà ci si sta muovendo.

La nausea da gravidanza

ok donna 2

Chiamata “malessere mattutino”, insorge al mattino e si attenua durante il giorno, ma talvolta può proseguire per tutto il giorno e la notte. In genere la nausea compare intorno alla sesta settimana di gravidanza e poi sparisce spontaneamente verso la fine del terzo mese, ma potrebbe ripresentarsi verso l’ultimo periodo della gravidanza, spesso associata a bruciori di stomaco. Il motivo è legato alla pressione che l’utero ingrandito esercita sullo stomaco, comprimendolo e provocando rigurgiti che possono indurre il vomito. Inoltre, in alcune donne, gli stati d’ansia legati all’avvicinarsi del parto possono manifestarsi somaticamente come disturbi della digestione e induzione del senso di nausea. A ciò si associano gli ormoni sessuali femminili. Tali ormoni durante la gravidanza o nei periodi di utilizzo della pillola anticoncezionale, inducono, in circa il 50% delle donne, nausea mattutina almeno durante i primi mesi (circa 3) di gravidanza. In particolare durante tale periodo aumentano alcuni ormoni steroidei come la gonodotropina corionica, principale imputata della nausea in gravidanza.

Gli effetti negativi

La nausea, al di la di che cosa la provochi, porta con sé anche il rischio di complicazioni. Poiché la nausea provoca vomito, il primo rischio è la disidratazione eccessiva, dalla perdita di liquidi che avviene con il vomito. Poi, strettamente correlato a questo, è la carenza di sali minerali, che si perdono appunto con il vomito e che è difficile ripristinare correttamente in breve tempo. Per le donne incinte, poi, rimane anche l’iperemesi gravidica, uno stato che può condurre a malnutrizione con potenziale ricovero in ospedale.

Un aiuto dallo zenzero

 

BASSA Reprinaus

Reprinaus di Alta Natura coadiuva l’organismo contro i sintomi legati alla nausea nei bambini e nelle donne in gravidanza qualunque sia la causa. È a base di tre diversi estratti di zenzero, così da garantire tutti i benefici dello zenzero. Inoltre, studi clinici in doppio cieco randomizzati dimostrano che il consumo di zenzero non solo è efficace ma è anche sicuro nel contribuire a prevenire la nausea e il vomito durante la gravidanza (1-2) .

[1] Portnoi G, Chng L. A, Karimi-Tabesh L, Koren G, Tan M. P, Einarson A. Prospective compara-tivestudy of the safety and effectiveness of ginger for the treatment of nausea and vomiting in pregnancy. Am J Obstet Gynecol. 2003;189(5):1374–7.

 [2] Willetts K. E, Ekangaki A, Eden J. A. Effect of a ginger extract on pregnancy-induced nausea: A randomised controlled trial. Aust N Z J Obstet Gynaecol. 2003;43(2):139–44

Estratti rilassanti

L’estratto di Camomilla presenta provati effetti antinfiammatori, antidolorici e antisettici. Per la sua azione emolliente e lenitiva sul sistema digerente è contenuto in Reprinaus insieme alla Melissa che esercita un delicato effetto sul rilassamento e benessere mentale. La Melissa È anche un valido rimedio per la regolare motilità intestinale ed eliminazione dei gas contrastando la nausea. In più è presente il Potassio citrato, dall’azione anti-acida, e L-Alanina, che aiuta nella regolazione della glicemia. Infine è arricchito con le vitamine del gruppo B, per il loro effetto rivitalizzante e rinforzante sull’organismo.

 
 

DA SAPERE

IN GOCCE PER ADULTI E BAMBINI

Reprinaus di Alta Natura ha una formulazione in gocce facile da dosare: 10 gocce due volte al giorno per i bambini e 20 gocce, sempre due volte al giorno, per gli adulti e in gravidanza. Si trova in vendita in farmacia, erboristeria e parafarmacia.

Bimbisaniebelli per Alta Natura

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Contenuto sponsorizzato

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Quinta malattia: sono incinta e forse sono stata contagiata: che fare?

20/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

Nel caso in cui vi sia il dubbio di essere state contagiate dal parvovirus B19, è opportuno effettuare il test per la ricerca degli anticorpi specifici. Questa analisi dle sangue permette di capire se si è state colpite o no dall'infezione.   »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti