Valsugana, dalle Terme di Levico alla natura in libertà

Contenuto sponsorizzato

Tutta la zona è un’oasi di benessere naturale per bambini e adulti, dove, oltre alle cure termali e ai trattamenti beauty offerti dalle Terme di Levico, si può vivere un’esperienza unica di contatto con la natura nel verde delle montagne trentine e nel lago balneabile di Levico

Valsugana, dalle Terme di Levico alla natura in libertà

È aperta da giugno la nuova stagione delle Terme di Levico, particolarmente note e apprezzate per le loro acque arsenicali-ferruginose, per natura uniche in Italia. Le acque termali di Levico sgorgano a 1.600 metri di altitudine dai monti della splendida catena del Lagorai e rappresentano un rimedio naturale per la cura della salute di adulti e bambini, per migliorare la qualità della vita e per favorire il benessere psico-fisico.

Un turismo che rispetta la natura

Immerse nel paesaggio della Valsugana, la prima destinazione certificata per il turismo sostenibile secondo i criteri del Global Sustainable Tourism, le Terme di Levico e Vetriolo sfruttano le proprietà di un’acqua nota con il nome di “Acqua Forte”. Caratterizzata da un’alta mineralizzazione e da un elevato contenuto di ferro, quest’acqua così particolare sgorga trasparente alla fonte e diventa rossa al semplice contatto con l’aria.

Cure con il ticket

Ancora ai giorni nostri, le Terme di Levico offrono un perfetto rimedio naturale per alleviare, prevenire e curare numerose problematiche attraverso una serie di trattamenti naturali convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale quali fangoterapia, balneoterapia, cure inalatorie e irrigazioni vaginali. È possibile accedere a tutti questi servizi e trattamenti anche tramite impegnativa medica, al solo costo del ticket.

E trattamenti di bellezza

Oltre alle più tradizionali cure termali offerte dalle sue acque arsenicali-ferruginose, le Terme di Levico propongono vari servizi nell’ambito della fisioterapia e kinesiterapia, nonché una serie di innovativi trattamenti beauty per la cura del corpo, del viso e del benessere psicofisico, formulati in modo da sfruttare al massimo le potenzialità dell’acqua termale.

Un lago balneabile per tutti

GPH_Valsugana-63

Incastonata nel verde delle montagne e a poca distanza dall’omonimo lago che ha ottenuto il riconoscimento internazionale della Bandiera Blu d’Europa dal 2014, Levico Terme rappresenta tuttora un gioiello del panorama trentino. Le spiagge sul Lago di Levico, balneabile da maggio ad ottobre, offrono dei momenti di relax per tutta la famiglia. Inoltre è possibile costeggiarlo a piedi o in bicicletta.

Sport, storia e gastronomia

Per gli amanti dello sport ci sonto tantissime proposte all’insegna della storia con una visita al Forte delle Benne o Forte Busa Granda, la splendida passeggiata attorno al Lago di Levico o ancora una pedalata lungo gli 80 km di pista ciclabile della Valsugana. L’Altopiano di Vezzena offre invece un paesaggio naturale di incomparabile bellezza dove poter visitare le numerose malghe da pascolo e assaggiare il rinomato formaggio Vezzena.

L’arte nella natura

in Valsugana si può vivere inoltre l’esperienza di simbiosi uomo-natura di Arte Sella, una galleria di arte contemporanea all’aria aperta, tra boschi e prati, dove le opere sono tutte realizzate con materiali del posto: legno, pietra, foglie. Da trent’anni artisti di fama internazionale hanno contribuito a realizzare un percorso tra arte e natura unico nel suo genere, dove le opere vengono realizzate per poi essere restituite, con il passare del tempo, alla terra.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Contenuto sponsorizzato

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti