È nato il terzo Royal Baby: la casa reale è in festa

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 24/04/2018 Aggiornato il 24/04/2018

È nato il terzo Royal Baby ed è già una star. Il principino è quinto nella linea di successione al trono britannico. Difficilmente diventerà re

È nato il terzo Royal Baby: la casa reale è in festa

 

L’annuncio ufficiale è stato finalmente dato: lunedì 23 aprile è nato il terzo Royal Baby dei duchi di Cambridge (nella foto @instagram kensingtonroyal). È un maschio e pesa poco meno di 4 kg.  Kensington Palace ha emesso un bollettino ufficiale rassicurando i sudditi che sia mamma Kate sia il bambino stanno bene. E a poche ore dalla nascita mamma e bebè si sono offerti ai fotografi.

Papà William in sala parto

Il parto è avvenuto nella Lindo Wing, l’ala privata del St. Mary’s Hospital, situato nel centro di Londra, dove avevano già visto la luce i il primogenito George nel 2013 e la sorellina Charlotte nel 2015. Si apprende anche che il principe William ha partecipato al travaglio, stando sempre vicino alla moglie. Il nuovo principe è ora il quinto nella linea di successione al trono britannico ma è già una star. Congratulazioni per il nuovo arrivato!

 
 
 

Lo sapevi che?

Le scommesse per il nome del bimbo sono in fermento da giorni e per i bookmaker in lista tra i più gettonati ci sono Albert, Arthur e Frederick. Ma non si escludono nomi a sorpresa.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti