Bee5, Bugaboo

Bee5, Bugaboo

Il passeggino compatto di Bugaboo, introdotto nel 2007, evolve in comfort e stile, presentando una serie di miglioramenti tecnici ed un nuovo concetto di customizzazione.
Più comfort per genitori e bambini
Sono stati apportati oltre 100 miglioramenti al modello esistente per ottenere un prodotto che offrisse un’esperienza di guida e di viaggio ancora più confortevole: dalla riprogettazione delle ruote anteriori alle ammortizzazioni, ma anche una nuova forma ed imbottitura del seggiolino, quest’ultima ora separata dal tessuto stesso. La vita dei genitori sarà inoltre più facile con un telaio con punti di aggancio integrato per gli accessori.
Stile e customizzazione
L’altra innovazione riguarda lo stile e consiste nella nuovissima ed estesa personalizzazione che permette fino a 792 diverse configurazioni. Quindici nuovi colori e differenti materiali sono stati aggiunti a quelli già disponibili, così come la possibilità di scegliere ora anche il colore dei cerchioni e delle impugnature. I genitori possono scegliere tra tre diverse collezioni: la ‘Core’ Collection, colori a tinta unita tra le cui tonalità figurano rosso rubino e verde oliva, o i colori melange della ‘Premium’ Collection, mentre la collezione ‘Signature’ introduce una serie di stampe per i tessuti del seggiolino, della navicella e della cappottina. Si può così creare la configurazione che più risponde ai propri gusti e/o aggiornarla secondo il trend del momento – operazione sempre più semplice grazie alla più netta separazione tra telaio, imbottitura e tessuti. Con l’introduzione delle diverse collezioni, anche la palette di colori degli accessori evolve, e con loro la scelta di sedute traspiranti, sacchi a pelo e borse.

In vendita a partire da 709 euro.

Maggio 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti