Bee5, Bugaboo

Bee5, Bugaboo

Il passeggino compatto di Bugaboo, introdotto nel 2007, evolve in comfort e stile, presentando una serie di miglioramenti tecnici ed un nuovo concetto di customizzazione.
Più comfort per genitori e bambini
Sono stati apportati oltre 100 miglioramenti al modello esistente per ottenere un prodotto che offrisse un’esperienza di guida e di viaggio ancora più confortevole: dalla riprogettazione delle ruote anteriori alle ammortizzazioni, ma anche una nuova forma ed imbottitura del seggiolino, quest’ultima ora separata dal tessuto stesso. La vita dei genitori sarà inoltre più facile con un telaio con punti di aggancio integrato per gli accessori.
Stile e customizzazione
L’altra innovazione riguarda lo stile e consiste nella nuovissima ed estesa personalizzazione che permette fino a 792 diverse configurazioni. Quindici nuovi colori e differenti materiali sono stati aggiunti a quelli già disponibili, così come la possibilità di scegliere ora anche il colore dei cerchioni e delle impugnature. I genitori possono scegliere tra tre diverse collezioni: la ‘Core’ Collection, colori a tinta unita tra le cui tonalità figurano rosso rubino e verde oliva, o i colori melange della ‘Premium’ Collection, mentre la collezione ‘Signature’ introduce una serie di stampe per i tessuti del seggiolino, della navicella e della cappottina. Si può così creare la configurazione che più risponde ai propri gusti e/o aggiornarla secondo il trend del momento – operazione sempre più semplice grazie alla più netta separazione tra telaio, imbottitura e tessuti. Con l’introduzione delle diverse collezioni, anche la palette di colori degli accessori evolve, e con loro la scelta di sedute traspiranti, sacchi a pelo e borse.

In vendita a partire da 709 euro.

Maggio 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mancato accollamento: è sempre necessario assumere progesterone?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Si parla di "mancato accollamento" quando la parete esterna del sacco gestazionale (corion) non è del tutto adesa alla mucosa uterina: la condizione può risolversi anche solo evitando strapazzi fisici, ovvelo col riposo relativo.  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti