Nuovo Marsupio One, BabyBjörn

Nuovo Marsupio One, BabyBjörn

È tutto rinnovato questo marsupio che rappresenta l’evoluzione di uno dei marsupi più amati dai genitori di tutto il mondo.

Circa cento famiglie-prova, in collaborazione con pediatri, coach e altri esperti, hanno testato tutte le nuove funzionalità per trovare le soluzioni migliori sia per i bambini che per i genitori. Il risultato è un marsupio più leggero con regolazioni continue per adattarlo in modo preciso e soddisfare tutte le esigenze.

Quali sono le novità?
Il poggiatesta è più alto e garantisce ai neonati più protezione e sostegno al collo. Anche i bambini più grandi che si addormentano nel marsupio godranno di un sonno più comodo! La nuova fibbia permette di regolare con grande precisione il poggiatesta. Il sedile ha una larghezza massima maggiore e può essere bloccato alla misura desiderata. Tutte queste regolazioni sono continue, così i genitori stessi possono decidere qual è più adatta.
Il marsupio è più leggero poiché è realizzato con una quantità minore di tessuto e imbottitura. Meno tessuto tra il genitore e il bambino significa più vicinanza e una sensazione di maggiore freschezza. Con le imbottiture più sottili, il marsupio è più avvolgente ed è più facile controllare se il bambino siede in posizione naturale, con la schiena a forma di C. Il Marsupio One ha anche nuove imbottiture negli spallacci, per ripartire uniformemente il peso.

Marzo 2018

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti